rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Politica

Escalation di furti, la Lega: "Finanziare videosorveglianza e corpo di polizia regionale"

A questo riguardo Alan Fabbri rilancia la proposta già avanzata – d’intesa col deputato Gianluca Pini – in campagna elettorale: “Gli agenti delle polizie provinciali, quando e se le Province saranno realmente abolite, potranno confluire in un’unica polizia regionale.

Dopo i dati del Censis sull’escalation dei furti, la Lega Nord torna a sollecitare il presidente Stefano Bonaccini chiedendo di rifinanziare "il bando per l’installazione dei sistemi di videosorveglianza nei Comuni” e proporre di “istituire un nuovo corpo di polizia regionale, che includa le ‘vecchie’ polizie provinciali”. “L’Emilia Romagna è drammaticamente in testa alla lista dell’escalation dei reati", sottolinea il capogruppo del Carroccio Alan Fabbri -. Forlì Cesena è al primo posto per crescita di furti, a quota +312%, a Bologna il dato è altrettanto allarmante (+102%). Ravenna è al quarto posto per numero di reati rispetto alla popolazione esistente (7 ogni mille abitanti)”.

La Lega, in un’interrogazione presentata il 12 gennaio scorso, già aveva sollecitato Bonaccini a predisporre un finanziamento ad hoc, richiamando il ruolo che – per stessa legge regionale – viale Aldo Moro riveste nella “promozione del coordinamento in materia di sicurezza pubblica”. A questo riguardo Fabbri rilancia la proposta già avanzata – d’intesa col deputato Gianluca Pini – in campagna elettorale: “Gli agenti delle polizie provinciali, quando e se le Province saranno realmente abolite, potranno confluire in un’unica polizia regionale. La missione, a quel punto, sarà una, innanzitutto: controllare l’immigrazione sul territorio e stroncare il dilagante fenomeno dell’immigrazione clandestina”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escalation di furti, la Lega: "Finanziare videosorveglianza e corpo di polizia regionale"

ForlìToday è in caricamento