Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Via libera dal Consiglio comunale all'esenzione Cosap per salvare le edicole

"Sia un volano anche per tutte le altre attivita' del centro storico", ha preso parola il capogruppo di Forza Italia, Fabrizio Ragni

La lotta per mantenere in vita le edicole della citta' compatta sostanzialmente il Consiglio comunale di Forli'. E' stato approvato martedì pomeriggio, con 20 voti favorevoli e due astenuti, i consiglieri del Movimento 5 Stelle, l'ordine del giorno in merito presentato da Paolo Bertaccini di Con Drei per Forli' e firmato da alcuni colleghi di maggioranza. Che ha chiesto di creare una convenzione, sul modello di quanto fatto dal Comune di Milano, per azzerare la tassa di occupazione di luogo pubblico a fronte di una attivita' di informazione da parte delle edicole. Che nella maggior parte gia' fanno. E destinando in bilancio una "piccola quota" per il materiale.

"Sia un volano anche per tutte le altre attivita' del centro storico", ha preso parola il capogruppo di Forza Italia, Fabrizio Ragni, mentre Paola Casara di Noi forlivesi ha ricordato la "fortissima crisi" che vive il settore. "Vederle sparire e' molto triste - ha aggiunto - possono essere uno degli strumenti da mettere a sistema per l'accompagnamento dei turisti". Lirico Daniele Avolio della Lega Nord, che ha ricordato il fascino da bambino a entrare in edicola: "Lo schermo di un pc non da' le stesse emozioni di un libro o un quotidiano appena stampato".

Qualche dubbio lo ha espresso il pentastellato Simone Benini: "Non e' specifico" il riferimento a una convenzione con le edicole interessate. Dalla maggioranza ha sperato in "qualcosa in piu'" Lodovico Zanetti del Gruppo misto, mentre la capogruppo del Partito democratico Maria Maltoni ha invitato a seguire il modello di Cesena, dove alcune edicole sono infopoint riconosciuti dalla Regione. (fonte Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera dal Consiglio comunale all'esenzione Cosap per salvare le edicole

ForlìToday è in caricamento