Martedì, 16 Luglio 2024
Politica Predappio

Ex Casa del Fascio, il caso al Ministero: "Inopportuno il museo sui totalitarismi"

È quanto si legge in un'interrogazione a risposta scritta al Ministro dei Beni Culturali a prima firma di Lucrezia Ricchiuti, esponente di Liberi e Uguali e senatrice di Mdp

Il cosiddetto 'Progetto Predappio' ovvero l'ipotesi di realizzazione di un 'Centro studi' su Dittature e totalitarismi del '900 nella citta' natale di Mussolini, in provincia di Forli', "se pure animata da conclamate finalita' scientifiche di conoscenza e approfondimento dei fenomeni totalitari del '900 e in particolare del fascismo italiano, appare del tutto inopportuna sia per il contesto, sia per il clima di revanchismo fascista e violento che ha investito il nostro Paese, come attestato da troppi episodi recenti". È quanto si legge in un'interrogazione a risposta scritta al Ministro dei Beni Culturali a prima firma di Lucrezia Ricchiuti, esponente di Liberi e Uguali e senatrice di Mdp. Nel testo, Ricchiuti chiede di sapere "quale sia l'opinione del Ministro in ordine al progetto di allestimento museografico presso la Ex Casa del Fascio e dell'Ospitalita' di Predappio e se non si ritenga opportuno intervenire perche', laddove se ne valuti ancora l'utilita', trovi sistemazione in altra citta'". Infine, la senatrice sottolinea l'importanza di "intervenire per assicurare il coinvolgimento dell'Anpi e di tutte le associazioni del partigianato e dell'antifascismo nella organizzazione ed eventuale gestione del progetto". (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Casa del Fascio, il caso al Ministero: "Inopportuno il museo sui totalitarismi"
ForlìToday è in caricamento