menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Facciamo Quadrato", festa della Cgil in un sol giorno: ospite Susanna Camusso. Termoscanner all’ingresso, gel igienizzante e mascherine

"Dopo otto edizione della festa, abbiamo pensato di organizzare un solo momento di approfondimento e convivialità in sicurezza, per poi darci appuntamento nel 2021 con calendario di incontri più esteso", esordisce il segretario generale, Maria Giorgini

Sarà il Parco Incontro di via Ribolle ad ospitare martedì il tradizionale appuntamento di fine estate della Cgil con "Facciamo Quadrato". "Dopo otto edizione della festa, abbiamo pensato  di organizzare un solo momento di approfondimento e convivialità in sicurezza, per poi darci appuntamento nel 2021 con calendario di incontri più esteso - esordisce il segretario generale, Maria Giorgini -. Da qui “Aspettando Facciamo Quadrato”, che si terrà al parco Incontro di Via Ribolle a Forlì nel pomeriggio e nella serata di martedì. La location del parco ci permette di poter accogliere in sicurezza lavoratori, pensionati e cittadini in un’ampia area verde il cui accesso sarà vincolato dalla verifica della temperatura, l’utilizzo della mascherina e del gel mani. Qualora dovessero terminare i posti a sedere, debitamente distanziati, si potranno ascoltare i dibattiti tramite le casse presenti nell’area del parco rispettando sempre il distanziamento".

All’iniziativa prenderanno parte importanti ospiti. Susanna Camusso, responsabile Politiche di genere della Cgil Nazionale, concluderà i lavori dell’Assemblea delle Donne che si terrà alle 16. Approfondisce Giorgini: "In questo contesto - con il supporto del Centro Donna di Forlì, di Una Città, di Auser e della Rete degli Studenti e dell’esperienza diretta di lavoratrici - approfondiremo, in un momento così difficile per il Paese, la condizione delle donne che si ritrovano ancora una volta penalizzate (nella vita familiare, nel lavoro e nello studio) nonché vittime di una violenza che non si è affatto arrestata durante la pandemia, anzi ha continuato a crescere".

Alle 18 Giorgini, assieme al sindaco di Forlì Gian Luca Zattini e al presidente della Provincia Gabriele Fratto, aprirà i lavori della Festa con i saluti istituzionali lasciando poi la parola alla giornalista Eleonora Capelli di Repubblica che intervisterà Luigi Giove, segretario regionale della Cgil Emilia-Romagna e Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna. "I nostri ospiti dialogheranno sulla proposta di un Nuovo Patto per il Lavoro che ha come primo obiettivo una Emilia-Romagna sostenibile, inclusiva e innovatrice - spiega Giorgini -. La pandemia, se da una parte ha messo in luce le potenzialità della nostra regione (a partire dallo straordinario sistema pubblico), dall’altra ha dimostrato i limiti che devono essere affrontati e superati (su tutti, la necessità di un sistema socio sanitario pubblico e privato più omogeneo e qualificato)". Al termine dell’iniziativa, il concerto di Luca Taddia con Fabio Cremonini. Dalle ore 19.30 si potrà cenare nei pressi di un chiosco con piadina, salumi e formaggi, vino e bevande. In caso di pioggia l’iniziativa, con ingressi contingentati, si svolgerà presso il Naima Club - Taverna Verde, di Forlì. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento