menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferretti: "Nessuna delocalizzazione". In 2 mesi il permesso per il nuovo stabilimento

"Abbiamo scritto direttamente al Dipartimento per l'Informazione DIS chiedendo della presenza o meno di una relazione riservata su questa tematica, senza chiaramente chiederne i contenuti"

Con due distinte interrogazioni, il capogruppo del PdL Stefano Gagliardi e il capogruppo della Lega Nord Gian Luca Zanoni chiedono informazioni sulle notizie di stampa, riportate dal giornale La Repubblica del 10 gennaio, secondo cui, in base ad un rapporto riservato, la proprietà cinese, Shandong Heavy Industry Group, avrebbe intenzione di delocalizzare la produzione in Cina, precisamente nell’isola Hinau, mentre in Italia rimarrebbero solo le linee di rimessaggio e manutenzione.

Facendo riferimento al Piano Industriale che prevedeva investimenti sul territorio forlivese Gagliardi chiede al presidente “affinché si attivi  immediatamente nei confronti della proprietà del gruppo in sintonia con il Sindaco di Forlì per chiarire quanto sta accadendo e si confronti con l’amministrazione comunale di Forlì per conoscere nel dettaglio i tempi necessari al rilascio delle concessioni necessarie all’avvio di quanto previsto dall’Accordo di Programma”. Da parte sua Zanoni chiede “se i fatti riportati corrispondono al vero e se l’amministrazione ha contattato la dirigenza dell’azienda”.

Risponde ad entrambe le interrogazioni l’assessore al Lavoro Denis Merloni: “Di fronte a questa notizia ci siamo mossi su tre linee, la prima un po’ ambiziosa, ma per non lasciare nulla di intentato: abbiamo scritto direttamente al Dipartimento per l’Informazione DIS chiedendo della presenza o meno di una relazione riservata su questa tematica, senza chiaramente chiederne i contenuti. Abbiamo poi contattato direttamente l’azienda, che ci ha risposto per iscritto dicendo che non esiste alcuna ipotesi di delocalizzazione, tanto più che l’isola citata non esiste neanche. A voce ci è stato confermato inoltre il punto strategico: quel tipo di produzione nautica non può essere delocalizzata, in quanto il mercato in cui opera richiede alta qualità. La procedura per il nuovo stabilimento intanto procede velocemente. L’11 dicembre, in una sola settimana, la commissione comunale ha dato la valutazione ambientale. Ad inizio gennaio, su nostra specifica richiesta, l’ufficio Urbanistica del Comune ci ha fatto previsione di completamento di istruttoria in un paio di mesi. Pertanto le procedure per il rilascio delle concessioni edilizie saranno brevi”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento