menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festival drive-in all'aeroporto, protesta Massa (Pd): "Spesi 80mila euro, mentre quartieri invitati a non spendere 700 euro"

Un festival di musica e multimedia all'aeroporto da 80mila euro di valore messo a bando e nessuna attività culturale dei quartieri? A mettere in rilievo la contraddizione, con un question time, è la consigliera del Pd Elisa Massa

Un festival di musica e multimedia all'aeroporto da 80mila euro di valore messo a bando e nessuna attività culturale dei quartieri? A mettere in rilievo la contraddizione, con un question time, è la consigliera del Pd Elisa Massa, che nel corso del consiglio comunale di lunedì pomeriggio ha puntato il dito contro il progetto di eventi da realizzarsi in 3 giorni, alla fine di agosto, sotto forma di 'drive-in' all'aeroporto. Il bando prevede tre giorni di eventi, richiede almeno tre concerti di artisti di fama internazionale o italiani.

“Tutto questo mentre lo scorso 18 aprile l'amministrazione sollecitava a non usare i 700 euro di fondi per ogni quartiere per le attività ricreative e culturali, al fine di contribuire alla campagna di buoni pasto del Comune. “Sono basita – ha detto Massa – che si avvii un'iniziativa che porterebbe migliaia di persone all'aeroporto quando non sono possibili e non stati definiti protocolli per eventi superiori alle 1000 persone, mettendo a disposizione 80mila euro, quando tre mesi fa i quartieri sono stati invitati a non usare i propri fondi”.

Replica l'assessore alla Partecipazione Andrea Cintorino: “La proposta ai quartieri di contribuire ai buoni spesa nasceva dalla loro stessa richiesta su come potevano intervenire a sostegno per la fasce più deboli, era un invito e nessuno è stato tenuto ad aderire o giustificare la mancata adesione. Ai quartieri è sempre stato garantito il contributo dell'amministrazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento