menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"A Forlì sempre meno sicuri: abitazioni e aziende prese di mira"

Evidenziano in una nota i consiglieri della Lega Nord, Stefano Vanetti e Daniele Mezzacapo, soffermandosi in particolare sulle emergenze del comprensorio forlivese

Il consuntivo pubblicato dal Sole 24 Ore non concede scappatoie e proietta il nostro territorio ai vertici della classifica elaborata dal ministero dell’Interno in materia di sicurezza”, evidenziano in una nota i consiglieri della Lega Nord, Stefano Vanetti e Daniele Mezzacapo, soffermandosi in particolare sulle emergenze del comprensorio forlivese. “Il Comune di Forlì spicca per la violazione delle abitazioni e i furti nelle aziende - sottolinea Vanetti - il bacino produttivo di Villa Selva-Coriano in particolare ha sperimentato negli ultimi mesi incessanti furti nelle aziende, razziate ad una ad una dalla microcriminalità organizzata”.

“All’insicurezza della zona industriale si aggiunge quella residenziale di quartieri come Pievequinta-Casemurate e Carpinello, dove la distribuzione di ville e complessi residenziali isolati facilita i reati e l’irruzione nelle abitazioni del forese.” “Sempre più quartieri sono stati costretti a ingaggiare a proprie spese agenzie di vigilanza privata per monitorare le proprie abitazioni – aggiunge il consigliere Mezzacapo – l’amministrazione comunale sottovaluta l’emergenza furti, si disimpegna sulla sicurezza urbana e induce i cittadini a politiche fai da te.”

“Le cifre sono allarmanti e sintomo evidente dell’inefficienza politica del vicesindaco Giancarlo Biserna che nonostante le segnalazioni e gli allarmi della cittadinanza diserta l’emergenza sicurezza ed esita a promuovere una politica capillare e coordinata di pattugliamento e presidio dei nostri quartieri. Consigliamo a Biserna di confrontarsi con il presidente della Circoscrizione 1, Piero Fusconi, da sempre sostenitore di incontri ed iniziative con i comitati di quartiere.” Infine concludono i due esponenti del Carroccio: “Non si può più far finta di niente, lo stato in cui versano il centro storico e i quartieri del forese è gravissimo; serve una politica di qualità, più incisiva e di contenimento dei reati.”
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento