Forlimpopoli adotta un albero ferito per il Natale, i Verdi: "Bravi, a Forlì si continua a segare"

Attaccano i Verdi: "A Forlì invece si continua a far segare alberi, senza un minimo di sensibilità"

I Verdi di Forlì plaudono alla decisione del Comune di Forlimpopoli di adottare uno degli alberi ferito dalla violentissima ondata di maltempo che a fine ottobre ha colpito il Trentino e tutto il Nordest per vestirlo a festa per il periodo natalizio. "Invece di segare un altro albero, il Comune artusiano ha fatto propria un'idea avanzata dal mondo ambientalista e ha stretto un accordo con un comune colpito dalle recenti disastrose calamita' e sta mettendo al centro della piazza uno degli alberi fatti cadere dal vento - esordiscono dal movimento col sole che ride -. A Forlì invece si continua a far segare alberi, senza un minimo di sensibilità. E dire che attraverso il presidente della Provincia avevamo chiesto che altri Comuni facessero la stessa cosa. L'avevamo proposta ad autorevolissimi esponenti della maggioranza consiliare forlivese nonchè alla società pubblica che da anni si occupa di regalare alberi per le piazze delle maggiori città romagnole".

L'idea, illustrata anche alla segreteria del Ministro dell'Ambiente, sembrava avesse incontrato apprezzamento. A parole - aggiungono -. Non sono però pervenute risposte concrete e anche quest'anno tanti comuni continueranno nella diseducativa pratica di far segare un albero. Forlì in testa. I Comuni, che hanno tra i loro compiti quello di dare l'esempio con comportamenti virtuosi e azioni significative, non hanno saputo-voluto considerare il grande significato positivo che avrebbe avuto la rinuncia, dopo tanto disastro, a fare abbattere un albero per metterlo in piazza per il Natale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mettendo al posto di un albero segato ad hoc, un albero recuperato dalle foreste abbattute anche se un po' spelacchiato, facendo partecipare scuole, artisti, insegnanti, scultori e decoratori alla sua istallazione e allestimento, avrebbero consentito a tutti di partecipare ad una azione che mostrava la volontà di proteggere la natura, gli alberi, le foreste, nostri principali alleati nella battaglia contro la crescita di CO2 in atmosfera e l'innalzamento della temperatura globale, responsabili delle recenti catastrofi - concludono -. Ci voleva così poco, si sarebbe fatta un po' di solidarietà e si sarebbe dato un esempio molto positivo. I cittadini avrebbero capito e apprezzato. I cittadini, non gli amministratori forlivesi ovviamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia: la giornata al fiume finisce in tragedia, muore una ragazza

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • Scuole: ragioneria raddoppia le prime, lo Scientifico con una succursale. "Didattica a distanza a rotazione"

  • Fa una gita con gli amici e inciampa in una radice: portata al 'Bufalini' in elicottero

  • Doveva chiudere e invece rilancia: in via Balzella arriva una nuova catena non presente a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento