menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlimpopoli, Meldola e Bertinoro: "no" della Lega alla fusione

"Questo matrimonio non s'ha da fare". La Lega ribadisce il no all'ipotesi di fusione a tre dei Comuni di Forlimpopoli - Meldola - Bertinoro"

"Questo matrimonio non s'ha da fare". La Lega ribadisce il no all'ipotesi di fusione a tre dei Comuni di Forlimpopoli - Meldola - Bertinoro". "E' la moda - esordisce il segretario provinciale del Carroccio, Jacopo Morrone -. èrogetti di fusione in un'unica municipalità che azzerano una piena e corretta rappresentanza politica dei singoli Comuni e gettano nel caos il cittadino."

"Siamo coerenti con le nostre idee e ci opponiamo all'ennesima manovra autoritaria di accorpamento dei Comuni del forlivese - afferma la neo-insediatasi Lara Bruno Segretario della sezione di Meldola -. Riteniamo la fusione amministrativa un percorso politico coatto, una sorta di "camicia di forza" per i cittadini del territorio e una perdita di identità politico-culturale. Il Comune unico trancia il cordone che lega il cittadino al Municipio e che a nostro  parere rappresenta il giusto presidio sul territorio."

"Come Lega Nord siamo contrari a questo "fumoso e pasticciato matrimonio politico" che imbriglia i territori coinvolti e getta zona ombra sul futuro della macchina amministrativa - chiosa Matteo Milandri dubbioso sui vantaggi derivanti dal processo di accorpamento - Il macro contenitore che si vuole istituire è fumoso, non si capisce chi, cosa e come gestirà la "cosa pubblica" e soprattutto annulla le specificità dei territori non garantendo un'erogazione ottimale dei servizi al cittadino."

Conclude il Segretario forlimpopolese del Carroccio, Sara Litrico: "Mancano cifre, dati e soprattutto manca un percorso politico programmatico definito e lineare, non sono stati dimostrati ne enunciati i vantaggi concreti per il cittadino derivanti dalla fusione amministrativa e non sappiamo se e quanto si risparmierà sulla spesa pubblica. Il rischio più grande è che l'iter di fusione favorisca i Comuni più grandi e annulli quelli più piccoli, uccidendone la rappresentanza."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento