Forza Nuova perde in blocco i militanti della Romagna: "Segreteria nazionale incoerente"

Forza Nuova “perde” tutta la Romagna. In una nota sottoscritta dalle sezioni del partito di estrema destra di Ravenna, Faenza, Forlì, Cesena, Rimini, Valmarecchia e Valconca viene spiegato l'uscita in blocco

Forza Nuova “perde” tutta la Romagna. In una nota sottoscritta dalle sezioni del partito di estrema destra di Ravenna, Faenza, Forlì, Cesena, Rimini, Valmarecchia e Valconca viene spiegato l'uscita in blocco di tutti i dirigenti e i militanti romagnoli dalla compagine politica nazionale. Spiega la nota: “Forza Nuova può vantare sul territorio romagnolo una lunga storia fatta di sacrifici, spirito di abnegazione e fedeltà alla dottrina forzanovista. Sin dalla nascita della prima sezione a Faenza nel lontano 1997 per oltre 20 anni siamo stati protagonisti sulla scena politica locale e non, sempre incuranti della repressione e del sangue letteralmente versato sul lungo percorso di crescita della nostra Comunità, esempio di compattezza ed armonia interna”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre la nota: “Tuttavia oggi, con la presente, siamo a comunicare la decisione unanime di tutti i dirigenti romagnoli, di tutte le federazioni provinciali, di tutte le sezioni locali del territorio e di tutti i militanti, di abbandonare la struttura politica guidata da Roberto Fiore. L'incoerenza e l'inaffidabilità della segreteria nazionale, nonchè una linea generale divenuta oramai antitetica allo stile ordinato e disciplinato che ci ha sempre contraddistinto nelle nostre iniziative, fanno sì che l'attuale Forza Nuova non abbia più gli attributi necessari a condurre il popolo verso una vera lotta di opposizione al sistema. Continueremo a camminare sulla via dell'onore, della verità e della giustizia, con la stessa tenacia e lo stesso ardore che ci hanno sempre contraddistinto e che hanno da sempre animato il nostro agire politico. Continueremo a scendere nelle strade, con nuovi progetti e nuove ambizioni, saremo ancora accanto ai nostri connazionali in difficoltà e alle persone più fragili, saremo ancora una spina nel fianco di questo sistema marcio e corrotto, saremo ancora ordine contro il caos”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Coronavirus, focolaio in una ditta di Forlì: i positivi sono undici

  • Morto sulla Bidentina, Andrea superò un grave incidente. La sua esperienza per un progetto per giovani

  • Spara ad un fagiano, ma colpisce per sbaglio l'amico: lui perde un occhio

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento