rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Forze armate, vent'anni al femminile. Vietina: "Profonda gratitudine"

"Alle oltre 14mila soldatesse va la mia più profonda gratitudine per l’alto senso del dovere", afferma Vietina

Venti anni fa giungeva a compimento la legge per affermare la parità delle donne anche in ambito militare. "Alle oltre 14mila soldatesse, impegnate ovunque e in tutti i settori, e che rappresentano risorse importantissime anche per le missioni internazionali, va la mia più profonda gratitudine per l’alto senso del dovere, delle Istituzioni, della Patria, per il loro impegno quotidiano a difesa del prossimo", afferma il deputato di Forza Italia, Simona Vietina.

"In questi anni le donne impegnate nelle Forze Armate hanno dato grande prova di sé, anche in quelle missioni di cooperazione internazionale decisive per avviare processi di ricostruzione. Nel 2022 avremo anche la prima donna colonnello e nel 2030 la prima donna generale - chiosa l'esponente berlusconiana -. E, anche se l’Italia è arrivata in ritardo sugli altri Paesi europei, le numerosissime richieste e candidature femminili per le scuole militari sono indice di una tendenza in crescita, segno che le donne, nel nostro Paese, hanno un altissimo senso della Nazione e dei valori che animano il nostro Paese. A loro e a tutti i militari delle Forze Armate, il più sentito ringraziamento per il loro operato quotidiano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forze armate, vent'anni al femminile. Vietina: "Profonda gratitudine"

ForlìToday è in caricamento