Fratelli d'Italia: "Rivedere le tariffe della sosta a pagamento, il sabato sia gratis"

“E' giunto il momento di mettere mano alla modifica della tariffazione della sosta , mettere in moto giornate o periodi dell'anno, il sabato per esempio, libere dal pagamento"

“E' giunto il momento di mettere mano alla modifica della tariffazione della sosta , mettere in moto giornate o periodi dell'anno, il sabato per esempio, libere dal pagamento. Il disciplinare di base della sosta, improntato alla modalità onerosa e deterrente per disincentivare il traffico in centro storico, elaborato dalle precedenti giunte di centrosinistra, penalizza i commercianti ed i professionisti che utilizzano i mezzi privati per lavoro e non per svago”: a dirlo in una nota congiunta il vicecoordinatore provinciale di Forlì-Cesena di Fratelli d’Italia e componente del direttivo del Circolo comunale forlivese di FdI Caterina Sforza, Fabrizio Ragni; e il presidente dello stesso circolo comunale Caterina Sforza, nonché consigliere comunale riconosciuto dagli organismi nazionali di Fratelli d’Italia come riferimento del partito, Marco Catalano.

“Ed in questa fase di emergenza sanitaria si rende necessaria una rimodulazione degli orari , magari in modalità provvisoria o sperimentale, visto che con i ripetuti lockdown le attività produttive sono state duramente danneggiate. Ed oggi, se si pensa che con l'Emilia-Romagna passata in zona arancione si può comprare cibo da asporto fino alle 22 , si capisce che gli orari vanno rimodulati. In base al 'vecchio' e disciplinare per il trasporto o lo scarico e carico merci delle attività economiche , del commercio e dei pubblici esercizi gli orari sono consentiti dalle ore 7.00 alle ore 10.30, dalle ore 15.00 alle 16.30 e dalle ore 19.00 alle ore 20.00. Ma oltre alla modifica degli orari potremmo pensare ad un aggiornamento o all'abolizione delle aliquote, a vantaggio di tutti i cittadini, a partire dalla conferma della sperimentazione che l'amministrazione ha già collaudato con la sosta gratis in centro dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 20 e il sabato dalle 15 alle 20. Si potrebbe ragionare sulla   gratuità  della sosta in centro anche al mattino nei giorni di mercato , il lunedì ed il venerdì, e per l'intera giornata di sabato. Proponiamo anche una sperimentazione dello spegnimento dei varchi di Mercurio per l'accesso alla Ztl dopo le 18”: aggiungono Fabrizio Ragni e Marco Catalano.

“Sappiamo che la materia della sosta e dell'accesso ai mezzi pubblici e privati in centro storico è al centro di uno studio dell'attuale amministrazione e del sindaco Zattini direttamente. Come Fratelli d'Italia vorremmo, al di là del nuovo piano definitivo della sosta che è in fase di elaborazione, pensiamo sia utile per attività produttive e cittadini disporre in questa fase di emergenza da Coronavirus di un regolamento che non penalizzi ulteriormente la mobilità, favorisca il commercio e consenta risparmi alle famiglie ed ai singoli”: concludono il presidente del circolo comunale di Fratelli d'Italia intitolato a Caterina Sforza, nonché consigliere comunale riconosciuto dagli organismi nazionali di Fratelli d’Italia come unico riferimento del partito, Marco Catalano, ed il vicecoordinatore provinciale di Forlì-Cesena di Fratelli d’Italia  Fabrizio Ragni.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento