menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frazione di Civitella senz'acqua. Bartolini (Pdl) denuncia la situazione

C'è una frazione, posta sulle colline del comune della Val Bidente, che non ha più accesso alla rete idrica. A denunciare il fatto, e a portarlo all'attenzione della Regione, è il consigliere Luca Bartolini

A Civitella si somma disagio al disagio. C'è una frazione, posta sulle colline del comune della Val Bidente, che non ha più accesso alla rete idrica. A denunciare il fatto, e a portarlo all'attenzione della Regione attraverso un'interrogazione, è il consigliere Luca Bartolini (Pdl).“A Cigno l'acqua dei rubinetti dell'acquedotto comunale non arriva più nelle case – sottolinea il consigliere regionale – e i cittadini sono costretti a raccogliere l'acqua piovana, a farla bollire, e poi a utilizzarla per gli usi domestici”

“E' una situazione francamente inaccettabile. Anche perché l'acqua c'è, ma i residenti di questa piccola frazione sono costretti a fare i conti con la siccità. Il motivo? Il vetusto acquedotto – prosegue Bartolini – è intasato dalle radici dei ciliegi della zona e in tanti anni non è mai stato sottoposto ad una manutenzione periodica e necessaria. Una volta la frazione di Cigno era molto popolata – ricorda l'esponente del Pdl – ma oggi vi abitano solo sette famiglie, che hanno resistito allo spopolamento delle campagne collinari registrato negli anni. Ora, oltre al disagio di vivere in una zona dove i servizi sono decisamente scarsi, devono fare i conti con l'assenza dell'acqua e si devono arrangiare raccogliendo quella piovana. Cigno dista circa undici chilometri da Civitella”.

“Mi chiedo se il Comune ha inviato le dovute segnalazioni agli enti competenti – conclude Luca Bartolini - e se la Regione non reputi di intervenire con fondi propri a sostegno di questa dimenticata frazione dove i cittadini che vi risiedono si sentono abbandonati dalle istituzioni”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento