Galeata, Poponessi: "Piccoli comuni baluardo contro le emergenze"

L'assessore comunale alla Cultura: "è anche grazie al reticolo delle piccole amministrazioni dislocate sul territorio se le piccole comunità non sono andate in totale collasso"

In questi giorni i mezzi di informazione,  oltre che relazionare sulla difficile situazione dei grandi centri della pianura romagnola,  ci documentano anche  la pesantissima  situazione dei comuni e delle popolazioni del nostro appennino colpite  da queste settimane di neve.
Sarebbe bene ora riflettere sui contenuti delle maldestre manovre governative  finanziarie della scorsa primavera/estate che ipotizzavano  baldanzosamente la sostanziale soppressione dei piccoli comuni nel nome della razionalizzazione e del risparmio della spesa pubblica.

Bisogna oggi, nel pieno della emergenza,  fare presente agli  sciagurati autori e ispiratori di queste scelte di bilancio che è anche grazie al reticolo   delle piccole amministrazioni dislocate sul territorio se le piccole comunità non sono andate in totale collasso. Primi soccorsi alle persone più isolate, ai malati e agli anziani, , secondo uno spirito antico di solidarietà delle comunità, segnalazioni di pericolo o di necessità di intervento alle autorità superiori, sono stati organizzati grazie all’ attività  dei  sindaci e delle amministrazioni in una stretta collaborazione e connessione operativa con volontari della protezione civile e delle varie associazioni che sono il grande patrimonio del nostro territorio, senza dimenticare la presenza dei carabinieri e dei loro presidi che-c’è da augurarselo- non deve essere ulteriormente vittima di tagli di bilancio nazionali.

Non sarebbe forse il nostro appennino ancora più (e definitivamente) abbandonato a sé stesso, senza alcun supporto  della comunità, senza vigilanza sul territorio  se venissero a mancare i nostri piccoli comuni e la loro essenziale organizzazione?

Credo che in questa situazione di emergenza sia emerso con chiarezza quanto sia importante e da tutelare il patrimonio rappresentato dalle autonomie locali nei territori appenninici e periferici. Mi auguro che di ciò si ricordino bene sia quanti stanno elaborando  progetti di razionalizzazione delle autonomie locali sia gli improvvisatori che fino a poco tempo fa dettavano le politiche di governo e di bilancio nazionali, oggi spazzati via da una crisi economica che ci ha colpito in anticipo rispetto a  gelo e  neve.

Paolo Poponessi
Assessore cultura e turismo - Comune di Galeata

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Centauro si schianta contro l'auto in svolta e viene sbalzato contro il guard-rail: è grave

  • Il suo corpo galleggiava in acqua: perde la vita in mare

  • Esce di strada e finisce con l'auto contro la recinzione di una casa: è grave

  • Forlimpopoli entra nel Guinness dei Primati per la sfoglia tirata al matterello più lunga del mondo

  • Rogo nella cucina di un appartamento del terzo piano, evacuata una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento