Gli alberi di Corso della Repubblica nel mirino della Lega: "Case aggredite, è una foresta"

"In alcuni punti - viene evidenziato dagli esponenti del Carroccio - Corso della Repubblica somiglia ad una “foresta in centro città”"

Gli alberi di Corso della Repubblica nel mirino della Lega. Daniele Avolio e Daniele Mezzacapo hanno presentato un question time per segnalare "lo stato di abbandono ed di degrado in cui versa la prima arteria di ingresso nel centro cittadino". "In alcuni punti - viene evidenziato dagli esponenti del Carroccio - la stessa somiglia ad una “foresta in centro città” (in coincidenza del vecchio palazzo ove aveva sede la Polizia Municipale). La segnalazione ha voluto porre in evidenza come l’incuria e la mancanza di gestione del verde ha ridotto alcuni segmenti del Corso, con le piante che ormai hanno assalito i palazzi adiacenti e non permettono più il passaggio della luce".

"Ma la cosa più grave riguarda la crescita incontrollata delle estremità che a nostro parere potrebbe causare incidenti di una certa gravità se le stesse dovessero staccarsi a causa degli imminenti cambiamenti atmosferici - continuano Avolio e Mezzacapo -. Subito dopo aver ricevuto la segnalazione, ci siamo attivati e con una rilevazione fotografica non abbiamo potuto far altro che constatare quanto segnalato. Inoltre si nota in maniera eclatante, come l’albero attiguo al Centro Commerciale Ex Mega presenta le radici che hanno rialzato la pavimentazione e spaccato il marciapiede ed il fondo di contenimento. Tutto ciò in un punto ad alta frequenza di passaggio dei cittadini che devono districarsi in una pericola gimcana per non procurarsi delle lesioni agli arti inferiori".

"Chi ha in carico il benessere della città in tutte le sue forme, non può lasciare che una arteria importantissima dal punto di vista della logistica e dell’immagine, che sia i cittadini che i turisti percorrono con una altissima densità di frequenza, venga lasciata in uno stato di totale abbandono - sottolineano i consiglieri della Lega -. La Gestione del Verde deve essere un bene supremo da tutelare e preservare in uno stato di diligenza ecologica. Allo stessa stregua le infrastrutture stradali, devono avere i requisiti di sicurezza e abbellimento dei contorni cittadini, soprattutto nella via che conduce alla prima piazza della città".

Avolio e Mezzacapo chiedono all'amministrazione comunale "quali iniziative intende adottare nell’immediato per ridare (ai fini della sicurezza e della bellezza estetica) ai Forlivesi il loro Corso della Repubblica in quello stato che merita la prima arteria di ingresso al centro cittá anche in relazione ai disagi che patiscono coloro che vivono in quelle case aggredite dalle piante e che non permettono più di vedere la luce e alla situazione di estremo pericolo che incombe sui pedoni che sono costretti a gimcane pericolose per evitare di rovinare a terra a causa delle radici che hanno assalito i marciapiedi e creato falli e crepe negli stessi".

albero-corso-repubblica-mega-2

albero-corso-repubblica-mega-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

  • Dopo la collisione cade sull'asfalto, le auto lo schivano: paura in A14 per un centauro

  • Oltre un milione di spettatori per il servizio sull'ospedale di Forlì in onda su Rai Tre

  • La "Panda" diventa un'auto stupefacente: la droga era nascosta nel pianale, tre arresti

Torna su
ForlìToday è in caricamento