menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bruno Molea

Bruno Molea

Grillo attacca la Idem: "Canoista". Molea la difende: "Ministro di alto profilo"

La querelle Grillo - Idem irrompe su una scena politica già rovente per le note vicende che polarizzano l'attenzione dei media (ineleggibilità, intercettazioni, proposta anti-movimenti, pressing dei social network, ecc.).

La querelle Grillo - Idem irrompe su una scena politica già rovente per le note vicende che polarizzano l’attenzione dei media (ineleggibilità, intercettazioni, proposta anti-movimenti, pressing dei social network, ecc.). In questo clima pirotecnico Beppe Grillo apostrofa pesantemente il Ministro dello Sport e delle Pari Opportunità Josefa Idem con l’epiteto di “canoista”. “Evidentemente - dichiara l’on. Bruno Molea Presidente Nazionale dell’AICS - Grillo ignora il prestigioso palmarès del neo Ministro con delega alle politiche sportive del nostro Paese. E’, per usare un gergo sportivo, un podio conseguito meritatamente sul campo per aver onorato il tricolore in tutto il mondo.”

“Ma non è solo un background di record e di medaglie olimpiche. - sottolinea Molea - Esiste un retroterra culturale e morale che conferisce un profilo alto a Josefa Idem, giustamente considerata dal Presidente Nazionale del CONI Giovanni Malagò il personaggio giusto per rilanciare i valori educativi, formativi e salutisti dello sport nel nostro Paese.”

“Probabilmente - ironizza il Presidente dell’AICS - a Beppe Grillo, che trascorre tanto tempo a monitorare le news sulle pagine web, è sfuggita una dichiarazione importante di Josefa Idem amplificata dai media. Il neo Ministro dello Sport, delle Pari Opportunità e delle Politiche Giovanili ha sottolineato, fra le emergenze, il ruolo centrale dell’attività motoria nella scuola elementare quale insostituibile azione preventiva contro l’obesità infantile e le molteplici devianze posturali (paramorfismi e dismorfismi).”

“E’ tout court - chiosa Bruno Molea - una picconata alle estemporanee e folkloriche goliardate di Grillo che continua a disattendere le trepidanti aspettative dei protestatari che lo hanno votato affinchè esprimesse nelle aule parlamentari un progetto politico di grande spessore. Siamo seri, consapevoli e responsabili in questa fase estremamente delicata per la democrazia del nostro Paese. Auspichiamo tutti insieme che da questo momento transeunte esca una coesione politica e sociale per riavviare la macchina del sistema Italia.”

Per dovere di cronaca evidenziamo il cospicuo percorso sportivo di Josefa Idem. E’ campionessa mondiale ed olimpica nella specialità del K1 (kayak individuale). Ha iniziato la sua escalation in  Germania. Dal 1990 vive in Italia e gareggia a livello internazionale sotto l’egida del tricolore. Nella sua ventennale carriera ha vinto 38 medaglie tra giochi olimpici, competizioni mondiali ed europee. Ha partecipato a ben 8 Olimpiadi, ininterrottamente dall'edizione di Los Angeles nel 1984 a quella di Londra nel 2012. Nelle prime due Olimpiadi ha rappresentato la Germania Ovest, nelle altre l'Italia. È l'atleta femminile con più giochi olimpici disputati in assoluto. L’AICS - che recentemente ha attivato un osservatorio per le pari opportunità - condivide le dichiarazioni di Josefa Idem impegnata a realizzare una task force interministeriale contro la “patologia” sociale del femminicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento