menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Verdi: "Per chiudere le buche in strada ora anche gli adesivi"

I Verdi di Forlì-Cesena contestano il nuovo metodo adottato dalla Provincia per chiudere le buche sulle strade: "Si tratta di lunghi nastri di materiale sintetico adesivo che vengono applicati lungo le fenditure"

I Verdi di Forlì-Cesena contestano il nuovo metodo adottato dalla Provincia per chiudere le buche sulle strade: “Si tratta di lunghi nastri di materiale sintetico adesivo che vengono applicati lungo le fenditure che però non perdono affatto la loro pericolosità. Pannicelli caldi per una situazione ormai di disastro generalizzato. Infatti ormai le numerose strade provinciali sono in gran parte in stato di abbandono, pericolose fenditure le solcano, crepe, cedimenti e buche le pervadono ma le manutenzioni mancano, qua e la qualche toppa che non serve a rendere più sicura la strada o meno disagevole il suo utilizzo”.

E ancora: “La mancanza di manutenzione che dura ormai da tempo renderà sempre più onerosi i futuri interventi che dovranno anche consolidare situazioni compromesse che col tempo diventano più gravi. Tantissimi cittadini devono sopportare questa intollerabile incuria mentre per moto e soprattutto ciclisti le fenditure e gli abbassamenti longitudinali di parte del fondo stradale costituiscono un pericolo assai grave, soprattutto nei tratti in discesa. Ma che importa, tutte le forze vengono impiegate per la realizzazioni di opere inutili e costose come nel caso dell’Emilia Bis o della rotonda di Pianetto”.

Ed infine: “Sarebbe quanto mai necessario un dettagliato rapporto sulla situazione delle strade provinciali messe male, pericolose, dissestate, con una valutazione dei costi per iniziare una accettabile azione di manutenzione, altro che i rammendi con le toppe adesive visti in questi giorni”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento