menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ignazio Marino alla cooperativa sociale Tragitti

Il senatore Ignazio Marino, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sull'efficacia e l'efficienza del Servizio Sanitario Nazionale, ha visitato la cooperativa sociale Tragitti di Forlì

Il senatore Ignazio Marino, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sull'efficacia e l'efficienza del Servizio Sanitario Nazionale, ha visitato la cooperativa sociale Tragitti di Forlì, da oltre vent'anni considerata una struttura modello per la cura e la riabilitazione dei pazienti psichiatrici. Marino si è recato presso la residenza sanitaria socio-riabilitativa “Podere Rosa” di Barisano, incontrando gli operatori della cooperativa e gli ospiti.

Durante il suo intervento Marino ha raccontato il modo in cui la commissione da lui guidata ha messo in luce le drammatiche condizioni in cui spesso sono costrette a vivere le persone detenute negli Ospedali psichiatrici giudiziari. Sono ancora sei in Italia le strutture di questo tipo, in cui le carenze igienico-sanitarie e di cura si sommano alla difficoltà di rispettare i diritti fondamentali della persona. Solo ora, grazie al portato della Commissione, ci sono concrete possibilità di arrivare al superamento di essi entro il marzo del 2013. Marino, accompagnato dal consigliere regionale Thomas Casadei, ha espresso apprezzamento per il lavoro svolto dai soci della cooperativa Tragitti auspicando che si arrivi presto ai decreti ministeriali che daranno operatività alla legge, la quale – ha sottolineato – è già stata finanziata.

«Il lavoro che svolgiamo è un lavoro di presa in carico della persona con progetti personalizzati, che attraverso la costruzione di un clima di tipo domestico-famigliare nelle nostre strutture procede verso la ricostruzione di reti sociali e un percorso terapeutico e riabilitativo che tiene costantemente in conto l'individualità e la centralità della persona - ha spiegato la presidente della cooperativa Tragitti, Patrizia Turci - Il lavoro della Commissione Marino potrebbe avere il significato e l'impatto di una nuova legge Basaglia, quella che portò nel 1978 alla chiusura degli ospedali psichiatrici».

«La cooperazione sociale – ha aggiunto la responsabile Welfare di Legacoop Forlì-Cesena, Enrica Mancini – ha avuto, ha e avrà un ruolo importante a sostegno del Servizio Sanitario Nazionale perché riesce a rispondere con professionalità e anche con una certa flessibilità ai bisogni della persona, grazie a realtà che seguono in modo rapido ed efficace i cambiamenti delle necessità espresse dalla collettività».


La cooperativa sociale Tragitti è nata nel 1991, aderisce a Legacoop Forlì-Cesena e attualmente occupa 65 persone, tra soci e lavoratori. È presente nei territori di Forlì, Cesena e Imola, dove gestisce strutture a carattere residenziale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento