menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio comunale interrotto, il M5S: "Opposizione trattata senza rispetto"

Tutti i partiti e movimenti dell'opposizione hanno abbandonato i lavori dell'ultima seduta del consiglio comunale, pare anche a causa di un mancato invito all'inaugurazione di Eataly dedicata alle autorità

Tutti i partiti e movimenti dell’opposizione hanno abbandonato i lavori dell’ultima seduta del consiglio comunale, pare anche a causa di un mancato invito all’inaugurazione di Eataly dedicata alle autorità. “Comprendiamo che alcuni consiglieri si possano essere offesi per questa 'scortesia istituzionale', ma come consiglieri del Movimento 5 stelle possiamo rassicurare l’opinione pubblica che al M5S non importa affatto nulla di questo particolare marginale. Noi siamo usciti dall'aula per il comportamento autoritario e non rispettoso del regolamento con il quale l’amministrazione e la maggioranza del Pd trattano l'opposizione”. E' il commento di Daniele Vergini e Simone Benini, consiglieri comunali pentastellati.

“Abbiamo abbandonato l’aula unicamente perchè è necessario rimarcare i comportamenti gravi ed antidemocratici ripetuti dall’avvio del mandato ad oggi, comportamenti censurabili che sono stati prontamente segnalati alla Prefettura tramite vari esposti. E al riguardo ricordo che nei giorni scorsi il presidente del consiglio comunale Ragazzini è stato convocato in Prefettura. Macroscopico esempio è quando, durante il consiglio comunale del 17 febbraio, ci è stata tolta illegittimamente la parola mentre avevamo tutto il diritto di spiegare le motivazioni politiche del perchè Daniele Avolio, dopo Fabio Corvini, era passato al gruppo misto. - continuano i consiglieri -. A causa delle continue interruzioni del presidente del consiglio comunale Ragazzini, con censura finale, ci è stato impedito di parlare. E questo è inaccettabile e non potremo tollerarlo più”.

Aggiungono gli esponenti del M5S di Forlì: “Rinnoviamo il nostro impegno come opposizione ad esercitare il nostro legittimo diritto e dovere di controllo sull'operato della maggioranza, sul rispetto delle regole e della trasparenza. Il M5S non si piega ed è qui per stargli col fiato sul collo fino alla scadenza del mandato. Questa maggioranza se ne faccia una ragione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlimpopoli, lavori su via Tagliata, usare percorsi alternativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento