Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

"Il "nuovo risorgimento" della Repubblica, segno di un ritrovato senso di appartenenza"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

"Il “Risorgimento” della Repubblica Nel celebrare il 75° anniversario della nascita della Repubblica, non si può fare a meno di ricordare i valori di democrazia, libertà, uguaglianza, giustizia su cui essa si fonda e le lotte ed i sacrifici di quanti, nelle due epopee del Risorgimento e della Resistenza, in un processo di continuità storica e culturale, contribuirono all’unità ed allo sviluppo democratico del nostro Paese. Quest’anno la ricorrenza del 2 giugno assume, però, un significato più profondo, legato alla tragica vicenda della pandemia ed al momento di crisi che stiamo attraversando, problemi gravissimi da cui stiamo cercando di uscire con un rinnovato spirito di concordia nazionale e con una forte volontà di rinnovamento e di modernizzazione del Paese. E’ il segno di un ritrovato senso di appartenenza e di una consapevole responsabilità collettiva, un “nuovo Risorgimento”, che, al di là delle ideologie e delle divergenze politiche, ha il compito di realizzare gli interessi generali, il bene comune ed i vero Progresso del Paese, soprattutto nella sua dimensione morale e civile, con un’attenzione specifica alle giovani generazioni, a cui vanno restituiti i sentimenti della fiducia e della speranza".

Consociazione forlivese del Partito Repubblicano Italiano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il "nuovo risorgimento" della Repubblica, segno di un ritrovato senso di appartenenza"

ForlìToday è in caricamento