Politica

Immigrazione, Fratelli d'Italia in piazza contro il "decreto sicurezza"

"Noi lo abbiamo ribattezzato “Decreto Insicurezza” perché vi sono norme che consentono, di fatto, a chi viene nel nostro paese illegalmente di rimanere"

“Mentre famiglie e imprese sono in ginocchio a causa della crisi legata al Covid, l’unico obiettivo del governo Pd/M5S è favorire l’immigrazione clandestina e riaprire i porti. Nulla invece per coloro che vorrebbero venire o tornare in Italia rispettando le quote, le nostre regole e le nostre tradizioni. Immettere nel territorio nazionale immigrati che poi verranno ridistribuiti in tutte le province, Forlì-Cesena inclusa, altera il tessuto socio-economico attuale in un clima di pandemia sanitaria è, a nostro parere, scellerato”. Così con una nota il coordinamento provinciale di Fratelli d'Italia presenta la mobilitazione in corso, con tavoli allestiti sabato mattina in via Regnoli, a pochi metri da piazza Saffi, a Forlì, ma anche in centro storico a Cesena e nella Valle del Savio, a San Piero in Bagno. Presenti a Forlì i dirigenti del partito guidati dal coordinatore provinciale di FdI Forlì-Cesena Roberto Petri. Un'iniziativa che si replicherà nelle prossime settimane.

"Sotto accusa oggi il decreto “sicurezza” – già passato alla Camera e in attesa di ratifica definitiva per la conversione in legge – che modifica le norme precedenti , cancella le multe salate alle navi che trasportano migranti violando il divieto di ingresso, transito o sosta nelle acque territoriali italiane ed elimina anche la confisca ed eventuale distruzione delle imbarcazioni. Noi lo abbiamo ribattezzato “Decreto Insicurezza” perché vi sono norme che consentono, di fatto, a chi viene nel nostro paese illegalmente di rimanere, grazie a meccanismi di surrettizi di permessi di soggiorno, e non consente di espellere chi non dovrebbe rimanere nel nostro Paese. Il Governo ha ritenuto di chiedere alla Camera dei deputati la fiducia su un decreto che spinge di fatto aiuta l’immigrazione clandestina”, afferma il coordinamento provinciale di Fratelli d'Italia di Forlì-Cesena.

Ai banchetti di Fratelli d'Italia sarà organizzata anche la campagna di rinnovo tesseramenti al partito e la divulgazione delle informazioni sulla campagna: “Compra italiano, compra locale” in vista dello shopping natalizio. “In occasione del Natale – prosegue la nota degli esponenti di FdI – il movimento politico di Giorgia Meloni ha organizzato in tutta Italia dei presidi nei quali si ricorderà ai cittadini che,  oggi più che mai, è indispensabile per sostenere l'economia nazionale rivolgere i propri risparmi all’acquisto dei prodotti di straordinaria qualità fabbricati dalle aziende italiane e commercializzati dai rivenditori locali piuttosto che favorire le multinazionali estere e di conseguenza impoverire il Paese”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione, Fratelli d'Italia in piazza contro il "decreto sicurezza"

ForlìToday è in caricamento