menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inceneritore e diossine, un incontro pubblico per fare il punto della situazione

A che punto è l’attività del Tavolo tecnico interistituzionale su Diossine e Pcb nel territorio forlivese a detta degli stessi componenti doveva proseguire anche nel 2013? E’ stato effettivamente svolto il cosiddetto campionamento in continuo delle diossine?

Lo studio realizzato da Ausl, Comune di Forlì, Provincia di Forlì Cesena, Arpa, Ordine dei Medici di Forlì Cesena, che aveva evidenziato nell’ottobre scorso la presenza di diossine, furani e policlorobifenili negli allevamenti rurali destinati all'autoconsumo e nelle matrici vegetali a partire dal raggio di 5 chilometri dai camini dei due inceneritori di Hera e Mengozzi, sarà al centro dell’iniziativa “La Parola ai cittadini” promossa dalla lista civica DestinAzione Forlì.

A che punto è l’attività del Tavolo tecnico interistituzionale su Diossine e Pcb nel territorio forlivese a detta degli stessi componenti doveva proseguire anche nel 2013? E’ stato effettivamente svolto il cosiddetto campionamento in continuo delle diossine? Queste domande troveranno vasta eco giovedì, alle ore 20.45, nella sala del Foro Boario. Interverranno Raffaella Pirini, capogruppo della Lista civica DestinAzione-Forlì, il referente del tavolo delle associazioni ambientaliste di Forlì, l’oncologa Patrizia Gentilini, e Daniele Angelini, che dovrà moderare gli interventi del pubblico.

“A differenza di altri partiti e movimenti – spiega Raffaella Pirini – per noi il ‘precetto’ della democrazia dal basso non è una parola vuota, ma è esercizio quotidiano, ogni giorno, nel corso del mio mandato consiliare raccolgo spunti e segnalazioni dai cittadini ed io puntualmente giro tutte le tematiche alla giunta comunale. Nella serata del 27 giugno coglieremo anche l’occasione per chiamare l’amministrazione comunale a rispettare il suo stesso crono-programma sulla raccolta porta a porta e in tema di monitoraggio delle diossine che, purtroppo funziona a singhiozzo. Ma di quale sia l’impatto di questi inceneritori, a torto detti da molti compiacenti, termovalorizzatori, purtroppo abbiamo già contezza: come è noto le sostanze nocive rilevate dal Tavolo tecnico interistituzionale sono potenzialmente cancerogene e gli studi scientifici internazionali spiegano che il 95% delle assunzioni di diossina avvengono attraverso gli alimenti già contaminati dalla filiera ambientale”, aggiunge Raffaella Pirini.

Per alleggerire “il clima” della serata “La Parola ai cittadini”, caratterizzata da argomenti così delicati e nella quale ci sarà spazio anche per una relazione delle attività svolte fino ad oggi in consiglio comunale dalla Lista civica DestinAzione-Forlì, è stato organizzato anche un piccolo rinfresco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento