rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Politica

Italia Viva dice no al taglio dell'auto medicalizzata a Meldola: "Chiediamo un passo indietro"

"Per questo motivo chiediamo un passo indietro rispetto a questa scelta e auspichiamo un confronto aperto con tutte le parti interessate"

Italia Viva di Forlì esprime la netta contrarietà alla scelta dell’eliminazione, da parte dell’Ausl Romagna, dell’auto medicalizzata stanziata a Meldola.

"Questa scelta - spiegano da Italia Viva - è lesiva dei bisogni e dei diritti dei cittadini: la presenza fissa di mezzi di soccorso non è soltanto garanzia di pronto intervento, ma anche una fonte di sicurezza per gli abitanti di questi luoghi, già penalizzati dall’assenza di medici di base. Italia Viva considera la sanità un aspetto prioritario per il benessere dei cittadini e non accetta che per sopperire alla mancanza di personale sanitario nel Pronto Soccorso di Forlì ( presidio  pure necessario e con  un buon funzionamento), si penalizzino territori che invece necessiterebbero di servizi di prossimità sempre più sviluppati".

"Per questo motivo chiediamo un passo indietro rispetto a questa scelta e auspichiamo un confronto aperto con tutte le parti interessate.  Le scelte unilaterali, come questa di Ausl Romagna, insieme alle risposte di chiusura a chi rivendica posizioni diverse, sono indice di lontananza dai problemi delle persone e rispondono solamente a logiche di razionalizzazione dei costi", conclude Iv.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia Viva dice no al taglio dell'auto medicalizzata a Meldola: "Chiediamo un passo indietro"

ForlìToday è in caricamento