menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Italia Viva replica alla maggioranza: "Non ci faremo dire da nessuno cosa dobbiamo pensare"

Così Italia Viva: "nostro compito non è certo quello di agevolare la maggioranza. E’ evidente che siamo opposizione proprio perché avevamo ed abbiamo una visione diversa rispetto a quella della maggioranza"

"Prendiamo atto con dispiacere purtroppo, che per l’ennesima volta la maggioranza alla guida della città si ritrova unita sulle posizioni radicali espresse dalla Lega, che evidentemente detta la linea di comportamento anche a quelli che si autodefiniscono “i moderati”. La lettera pubblicata firmata dai 4 capigruppo di Lega, Forza Italia, Forlì Cambia e Fratelli d’Italia ne è la prova. Ricalca infatti in pieno le posizioni già espresse dal capogruppo leghista Pompignoli nel Consiglio Comunale di giovedì scorso. “L’opposizione ostacola il lavoro della maggioranza” è il titolo della lettera. Ora che la maggioranza pensi anche di poter decidere quale deve essere l’atteggiamento dell’opposizione in un sistema democratico appare quantomeno surreale". Così in una nota Italia Viva.

"Il nostro compito non è certo quello di agevolare la maggioranza - prosegue la nota -. E’ evidente che siamo opposizione proprio perché avevamo ed abbiamo una visione diversa rispetto a quella della maggioranza. Quando i ruoli in questa città erano invertiti e l’attuale maggioranza era opposizione non ha certo steso tappeti rossi ai provvedimenti e alle attività delle precedenti maggioranze, anzi ha fatto di tutto per intralciarne il cammino. Tutto ciò rientra nella normalità delle cose almeno fino a quando saremo in uno stato libero e democratico e non in una dittatura".

Prosegue la nota: "Come Italia Viva ci teniamo a puntualizzare che noi rispondiamo delle nostre scelte, delle nostre parole e delle nostre azioni. Il senso civico di responsabilità non è una prerogativa esclusiva della maggioranza. La prima cosa che abbiamo a cuore come rappresentanti dei cittadini nelle Istituzioni è anche per noi il bene comune come crediamo debba essere per tutti. Il nostro atteggiamento vuole essere di rispetto ed educazione nei confronti di tutti, ma sia chiaro che non ci faremo dire da nessuno cosa dobbiamo pensare e cosa dobbiamo dire. Ne tantomeno assimilare a chi crea gazzarra o ricerca lo scontro ad ogni costo. È un atteggiamento che non ci appartiene".


Conude la nota: "Come abbiamo dimostrato più volte facciamo opposizione dura quando lo riteniamo necessario, ma anche costruttiva e collaborativa quando ce n’è il bisogno e la necessità. Apprezziamo ciò che riteniamo giusto e ostacoliamo ciò che riteniamo sbagliato". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento