Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

L'aquilone per Patrick Zaki vola sui cieli di Forlì, manifestazione al parco urbano del Pd

L'aquilone di Forlì vola per Patrick Zaki, lo studente egiziano dell'Università di Bologna arrestato il 7 febbraio del 2020 all'aeroporto del Cairo con l'accusa di avere criticato il regime

L'aquilone di Forlì vola per Patrick Zaki, lo studente egiziano dell'Università di Bologna arrestato il 7 febbraio del 2020 all'aeroporto del Cairo con l'accusa di avere criticato il regime. Zaki è ancora oggi incarcerato in condizioni durissime. Sabato al Parco Urbano si è tenuta l'iniziativa pubblica organizzata dal Circolo PD dei Romiti per chiedere la liberazione del giovane attivista. Tante le organizzazioni che hanno partecipato attivamente, contribuendo alla ottima riuscita della manifestazione: UDU,  Rete degli Studenti medi, Amnesty Forli, ANPI Forli, Emergency , Libera, CGIL, Forli Città Aperta, Tavolo permanente contro la violenza sulle donne,  Station to Station,  Volt, Voce Donna Castrocaro. 

I cittadini si sono avvicinati per assistere e chiedere informazioni. Bambini e famiglie hanno potuto partecipare al laboratorio di aquilonistica allestito per l'occasione.  L’immagine dello studente egiziano avvolto nel filo spinato (opera dell’artista Gianluca Costantini) è stata scelta da Amnesty International appositamente: in Egitto sono considerati un pericolo per la sicurezza nazionale e sanzionati con durezza. "Non diamo mai per scontata la libertà civile di cui godiamo, conquistata grazie al sacrificio di tanti - dice la segretaria del circolo PD dei Romiti, Carla Cecchi - Vogliamo essere vicini a Patrick e ai tanti che pagano duramente la mancanza di democrazia,  a chi ha tenuto viva l' attenzione su suo dramma in questi quindici mesi. Patrick  è la dignità delle idee, non c'è pace senza giustizia".

In occasione della manifestazione il gruppo Pd in Consiglio Comunale ha annunciato, per voce del Consigliere Matteo Zattoni, di ripresentare la mozione sul conferimento della cittadinanza a Zaki, "riconoscendo nella sua figura i valori di libertà di studio, libertà di pensiero e libertà di partecipazione pubblica, propri di questo territorio, di questo Paese, e delle istituzioni che lo rappresentano", l’invito dei Dem è ad approvare all’unanimità la mozione, già presentata a marzo, ma che non aveva trovato  il sostegno di Lega e Fratelli d’Italia.

"Il nostro auspicio è che le forze di maggioranza scelgano di agire diversamente da quanto accadde il 15 marzo, giorno in cui in Consiglio Comunale venne collocata la sagoma di Patrick, d’intesa fra il Sindaco ed il Rettore dell’Università di Bologna – ricordano i Consiglieri PD – quando avevamo sottoposto al Consiglio la mozione, sottoscritta anche dai gruppi di Forlì e Co. e del Movimento 5 stelle, ma dai banchi della Lega era pervenuto un emendamento che, se approvato dalla maggioranza, avrebbe finito con lo stravolgere il contenuto della mozione, motivo per cui ci siamo visti costretti a ritirarla".

"All’indomani di questa triste pagina di storia cittadina, il 14 aprile scorso il Senato ha approvato senza alcun voto contrario un ordine del giorno per conferire allo studente Patrick Zaki la cittadinanza onoraria italiana. La manifestazione di oggi, in cui con gli aquiloni si chiede la libertà per Patrick, – concludono i Consiglieri PD – può e deve servire a risvegliare le coscienze di tutte le forze politiche per dare anche a livello locale un segnale politico unitario, perché su un tema come questo sarebbe intollerabile un ulteriore silenzio del Consiglio Comunale di Forlì". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aquilone per Patrick Zaki vola sui cieli di Forlì, manifestazione al parco urbano del Pd

ForlìToday è in caricamento