menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Lega lancia l'allarme bullismo: "Più controlli dei Vigili"

"Il problema a cui ci riferiamo è quello delle bande giovanili in grandissima parte costituite da figli di stranieri, che si stanno macchiando di diversi episodi di teppismo, e bullismo"

"La Lega Nord ha la fortuna di avere molti tesserati e sostenitori giovani al proprio interno, questo costituisce una formidabile opportunità di ascolto per quelle che sono le principali problematiche legate al mondo dei ragazzi. E' proprio grazie alle segnalazioni e alle testimonianze dirette di diversi studenti che, come movimento politico, vogliamo porre l'attenzione su un fenomeno che si sta ingrandendo sempre più e su cui l'amministrazione comunale deve intervenire al più presto prima che diventi ingestibile come già succede in tante realtà urbane" a parlare è Stefano Vanetti Segretario di Circoscrizione della Lega Nord Forlì e Responsabile del Movimento Giovanile legato al Carroccio.

"Il problema a cui ci riferiamo è quello delle bande giovanili in grandissima parte costituite da figli di stranieri, che si stanno macchiando di diversi episodi di teppismo, e bullismo, l'ultimo in ordine di tempo quello avvenuto poco prima di Natale con un vero e proprio pestaggio ai danni di un ragazzo italiano, nella centralissima Piazza Saffi, dalle testimonianze - prosegue Vanetti - sappiamo che questi gruppi operano senza un reale scopo se non quello di prendere di mira qualcuno, provocarlo e picchiarlo nel caso il malcapitato reagisca, sono episodi non degni di una città civile come Forlì. I Vigili Urbani, dovrebbero essere utilizzati un po' meno per far cassa con le multe e maggiormente per monitorare punti sensibili dove vi è un'alta concentrazione di ragazzi in determinati orari".


Sempre sull'argomento interviene anche il Capogruppo della Lega Nord Forlì, Paola Casara: "Mi riallaccio a quanto detto da Vanetti, sulla necessità di monitorare maggiormente il territorio anche a scopo preventivo, per questo chiederemo in Consiglio Comunale che venga ripristinata una pattuglia fissa dei Vigili in Piazza Saffi dal lato pensilina e San Mercuriale, e che vengano maggiormente battuti a rotazione tutti i luoghi in cui vi sono grandi concentrazioni di giovani come all'uscita delle scuole, nei punti di attesa per prendere i mezzi pubblici, ma anche nei principali parchi cittadini e nella zona dell'ipermercato, in modo da individuare e segnalare con tempestività eventuali comportamenti di giovani violenti. Questo monitoraggio, unito ad un progetto educativo mirato all'interno delle scuole, renderebbe sicuramente più tranquilli i ragazzi e le loro famiglie."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento