menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La soppressione dell'Intercity diventa un caso in Parlamento

E' finita sul tavolo del ministro Matteoli, una interrogazione dell'on. Gian Luca Galletti dell'UDC concernente i gravi disservizi cui sono vittime i pendolari romagnoli che si servono del trasporto ferroviario da e per Bologna

E' finita sul tavolo del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, una interrogazione dell'on. Gian Luca Galletti dell'UDC concernente i gravi disservizi cui sono vittime i pendolari romagnoli che si servono del trasporto ferroviario da e per  Bologna. L'intervento del parlamentare è stato sollecitato dal consigliere comunale forlivese e segretario provinciale UDC, Andrea Pasini che si è fatto carico dei problemi di chi viaggia su ferrovia.

Difficoltà sorte, in modo particolare, dopo che Trenitalia ha soppresso l'Intercity 608 con arrivo a Bologna alle 7,38 e il 629 in arrivo a Rimini alle 23,44. Le due corse sono state sostituite con il prolungamento delle tratte dei convogli già in circolazione tra Bologna e Milano.  Il nuovo servizio, però, non ha fermate intermedie tra Rimini e Bologna per cui i viaggiatori di Faenza, Forlì, Cesena sono costretti ad utilizzare un convoglio regionale veloce sempre al limite della capienza, se non addirittura oltre, con passeggeri in piedi, nei corridoi e nell'area delle porte d'ingresso.

“Mi sono attivato presso l'on. Galletti – ha sottolineato Pasini – perchè ritengo che la situazione attuale sia insostenibile e crei notevoli disagi a chi deve utilizzare il mezzo ferroviario. Tutto questo senza dimenticare il concreto pericolo cui si incorre viaggiando in piedi e in aree non idonee alla permanenza quando il treno è in movimento.  Va, poi, ribadito – continua il segretario provinciale UDC – come i treni regionali della Bologna Ancona finiscano, in concreto, per sobbarcarsi anche il traffico improprio degli utenti che, giunti nel capoluogo regionale, salgono, poi, sul Freccia Rossa alla volta di Milano.  Di qui la richiesta al Ministro di intervenire su Trenitalia perché vengano adottate misure utili ad evitare le criticità manifestate dal provvedimento di sospensione”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento