rotate-mobile
Politica

Elezioni, Forza Italia: Lauro Biondi il primo per preferenze

Il presidente del Club ForzaSilvio Forlì 2.0 Alessandro Leardini, ringrazia "tutti gli iscritti ed i simpatizzanti che hanno contribuito al raggiungimento dell'importante obiettivo di portare Lauro Biondi in Consiglio Comunale a Forli"

Il presidente del Club ForzaSilvio Forlì 2.0 Alessandro Leardini, ringrazia "tutti gli iscritti ed i simpatizzanti che hanno contribuito al raggiungimento dell'importante obiettivo di portare Lauro Biondi in Consiglio Comunale a Forli". "Lauro Biondi - afferma Leardini - e' stato l' uomo su cui il Club ha puntato sin da subito quale miglior candidato che potesse coniugare esperienza e rinnovamento. Complimenti a lui per le 430 preferenze acquisite".

Il presidente del Club ForzaSilvio Forlì 2.0 ha manifestato "il rammarico del Club per Beatrice Bertaccini, valida professionista che per un solo voto si vede esclusa dal Consiglio. Complimenti comunque per le sue 177 preferenze:sara' per la prossima volta. Per quanto ovvio, si tratta solo del punto di partenza. Il Club e' nato 6 mesi con lo scopo di creare una nuova classe dirigente per il Movimento. Noi riteniamo che Forza Italia debba reagire alla sconfitta di domenica pensando che un ciclo e' finito e che le cause non siano soltanto riconducibili all' effettiva inagibilita' del nostro leader".

"La crisi e' piu' profonda e se non lo si capisce la prossima volta puo' anche andar peggio - aggiunge Leardini -. Berlusconi non e' sostituibile ne' con un delfino ne' con un figlio. Berlusconi e' unico. Cio' pero' non significa che non si possa cercare un nuovo leader capace di far ripartire il centrodestra e da contrapporre al giovane schieramento di Renzi. A Pavia per esempio Alessandro Cattaneo, giovane e garbato sindaco, ha ottenuto nuovamente un ottimo risultato".

"Quanti ce ne sono come lui dentro Forza Italia, persone per bene, capaci? - si chiede Leardini -. Noi pensiamo tanti. L' abbiamo visto anche a Forli' con i giovani del nostro Club. Ora noi siamo consapevoli che alla nomenklatura dei partiti non piacciono le facce sbarbate e nel centrodestra non si fa eccezione. Ma se non si ha il coraggio di scrivere un capitolo nuovo di sano rinnovamento generazionale, Forza Italia non potra' che perdere la faccia verso chi ha creduto e chi crede ancora in una vera rivoluzione liberale. Il nostro Club, i Club in genere, avranno impulso, cresceranno, saranno in campo solo se protagonisti di questo cambiamento. Le finzioni non fanno per noi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Forza Italia: Lauro Biondi il primo per preferenze

ForlìToday è in caricamento