menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Box per cani, Casadei: “Norma non cancellata”. La replica di Bartolini

"L'emendamento relativo alla legge sul benessere animale, approvato ieri con la legge finanziaria regionale, non cancella assolutamente l'obbligo per i proprietari dei cani di predisporre box adeguati per i propri animali".

«L’emendamento relativo alla legge sul benessere animale, approvato ieri con la legge finanziaria regionale, non cancella assolutamente l’obbligo per i proprietari dei cani di predisporre box adeguati per i propri animali. La norma non è dunque stata cancellata, ma modificata in via transitoria in attesa del regolamento. Il consigliere Luca Bartolini dice cose inesatte». Così puntualizza il consigliere regionale pd Thomas Casadei, riferendosi alla legge “Norme a tutela del benessere animale”, della quale è stata relatrice la consigliera Gabriella Meo (Verdi).

«A breve verranno discusse nella Commissione assembleare competente e approvate dalla Giunta regionale due delibere contenenti gli specifici e particolareggiati requisiti tecnici per le strutture di ricovero dei cani a cui tutti, sia i privati sia i canili pubblici, dovranno conformarsi – continua il consigliere -. In quella sede si potranno discutere le diverse soluzioni tecniche di box per i cani di tutti, anche dei cacciatori, avendo però sempre come obiettivo quello di assicurare il benessere dell’animale».

«Nell’Assemblea di ieri è stato anche approvato un ordine del giorno che impegna la Giunta ad approvare le delibere tecniche entro la fine dell’anno e dopo una approfondita consultazione pubblica delle associazioni interessate».

«Nella foga di piantare la sua bandierina su un risultato ottenuto dalla maggioranza di centrosinistra – conclude Casadei -, il consigliere Bartolini dimentica che lo scopo della legge approvata lo scorso marzo era quello di vietare la detenzione alla catena degli animali domestici, divieto che continua ad essere vigente e che grazie all’emendamento approvato ieri dall’aula, nelle more del regolamento, garantisce condizioni di benessere animale adeguate».

LA REPLICA DI BARTOLINI
Immediata la replica del consigliere regionale del Pdl, Bartolini: “Capisco che PD e Verdi  facciano fatica ad ammettere con i propri sostenitori animalisti di aver a tal punto sbagliato la formulazione di un articolo della legge regionale n. 3/2013 tanto da dover presentare un emendamento riparatorio all’interno della legge finanziaria regionale che, ironia della sorte, ricalca pienamente il mio progetto di legge! Io non ho visto alcun film. So solo che se non fosse stato approvato questo emendamento dal mese di settembre tutti i possessori di cani avrebbero dovuto realizzare box di 20 metri così come previsto dall’articolo abrogato e riscritto”.

“Da cacciatore che possiede un cane – ha affermato Bartolini – voglio tuttavia ringraziare la collega Meo dato che con il suo ordine del giorno di martedì, che impegna la Giunta Regionale ad approvare il regolamento entro il 31 dicembre 2013, involontariamente ha di fatto spostato a fine anno il termine originariamente previsto per settembre 2013 dalla legge regionale vigente. La differenza sostanziale è che mentre prima il Regolamento sarebbe stato sottoposto ad una camicia di forza prevista dal contenuto dell’articolo abrogato, adesso la Giunta Regionale potrà fissare dimensioni e caratteristiche tecniche dei box con il necessario equilibrio. Tutto il resto è soltanto propaganda filo animalista di Verdi e PD per mascherare una legge regionale sbagliata che dopo la sollevazione del PDL è stata comunque modificata con soddisfazione di tutti i possessori di cani dell’Emilia-Romagna”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento