rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Livia Tellus Holding, il Comune di Forlì non cambia idea sull'uscita. "Ma la società è in salute"

Intanto la Holding, come annuncia la presidente Anna Maria Galassi, terrà il coordinamento dei soci mercoledì 29 dicembre

Il Comune di Forlì non ha cambiato idea sull'uscita da Livia Tellus Holding, la cassaforte delle partecipate sue e degli altri 14 Comuni del territorio. Lo sottolinea l'assessore al Bilancio Vittorio Cicognani chiudendo giovedì pomeriggio la commissione sulla razionalizzazione periodica delle partecipazioni pubbliche detenute al 31 dicembre 2020. "Il mandato che diamo al cda - conferma - è di verificare la modalità di uscita dalla holding. Se ci sono delle criticità, valuteremo, non siamo talebani del fuori a tutti i costi. Se è meglio stare dentro, staremo dentro". Intanto la Holding, come annuncia la presidente Anna Maria Galassi, terrà il coordinamento dei soci mercoledì 29 dicembre, per discutere anche del rinnovo del cda in scadenza, e a seguire l'assemblea sul bilancio. La presidente anticipa ai commissari "la piena sostenibilità economico-finanziaria delle partecipate".

Il bilancio riflette "un periodo straordinario, quello dei risultati delle partecipate nel 2020, durante la fase più truce della pandemia". Sono state in grado, sottolinea Galassi, di "rinnovarsi in poche settimane, cambiando modello organizzativo interno e reinterpretando l'erogazione di servizi fondamentali" per le emergenza sanitaria, come quelli delle Farmacie comunali, di Alea Ambiente, della Fiera come hub vaccinale e di Forlì mobilità integrata.

Così l'utile della Holding ammonta a 5,67 milioni di euro, in crescita del 6,5% rispetto alle previsioni, con la possibilità di distribuire dividendi ai Comuni soci. "Tutte le società hanno chiuso il bilancio 2020 conseguendo gli obiettivi" e anche la Fiera chiuderà in positivo per 100.000 euro il 2021. Insomma "la situazione non è da correggere anche se si può sempre migliorare. Il ruolo della Holding è stato quello di consolidare il gruppo, ora occorre andare oltre".

Resterà per cinque-sei mesi come direttore generale ad interim di Alea Ambiente, il dg di Livia Tellus Angelo Erbacci, dopo avere accompagnato, spiega, il percorso di rafforzamento e strutturazione organizzativa" in corso nella società che gestisce i rifiuti. Intanto oggi è stato pubblicato "a tempo di record" il bando per il nuovo dg. "In Livia Tellus - aggiunge - seguiremo gli indirizzi strategici dei soci, e del capofila Comune di Forlì in particolare, per rafforzare il gruppo", attraverso "sinergie che apportino maggiore valore al territorio". (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livia Tellus Holding, il Comune di Forlì non cambia idea sull'uscita. "Ma la società è in salute"

ForlìToday è in caricamento