menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pieraccini: "Non sono segretario Pd: Billi invece aveva doppio incarico"

Luigi Pieraccini, sindaco di Castrocaro e Terra del Sole, replica alle accuse mosse nei suoi confronti dal consigliere comunale della Lega Nord, Francesco Billi, che lo imputava di essere ancora segretario PD

Il" consigliere comunale Billi evidentemente non è attento: mi sono dimesso dalla carica di segretario al momento della mia candidatura alle primarie svolte dalla coalizione di centrosinistra per l'individuazione del candidato a sindaco". Così Luigi Pieraccini, sindaco di Castrocaro e Terra del Sole, replica alle accuse mosse nei suoi confronti dal consigliere comunale della Lega Nord, Francesco Billi, che lo imputava di essere ancora segretario comunale del Partito Democratico.

"Da allora non ricopro più la carica di segretario di partito - fa notare il sindaco -, benchè ne continui ad essere un iscritto ed un sostenitore, senza alcun timore di dirlo, dato che i partiti non sono associazioni a delinquere ma strumenti di democrazia e rappresentanza sanciti dalla Costituzione (anche se capisco che Billi e il suo partito forse non si riconoscano nella nostra Carta costituzionale)".

"Inoltre - contrattacca Pieraccini - sorprende che proprio lui avanzi questa rimostranza, che, oltre ad essere infondata, va a cozzare con la sua storia politica, visto che dal 2009 è stato eletto in consiglio provinciale con il simbolo della Lega Nord, del “Carroccio” è un esponente da tutti riconosciuto come tale (basta vedere il materiale che ha utilizzato per la sua campagna elettorale) e ciò nonostante ha continuato a svolgere il ruolo di assessore nel comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole, che è un ruolo istituzionale; mantenendo quindi il doppio incarico".


La controreplica di Billi: “Prendo atto, ma questa notizia in molti la imparano oggi e non era scontata. Per quanto mi riguarda il luogo dell'informazione ufficiale è il Consiglio Comunale: ciò che non viene comunicato lì può essere oggetto di dubbi legittimi. E comunque suggerisco al PD, essendo passato un mese, di aggiornare il proprio sito internet”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento