Marcegaglia, Rifondazione: "Doppia faccia del Pd"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Ancora una volta, in Consiglio provinciale, il Partito Democratico ha votato contro la discussione di un ordine del giorno in cui si chiedeva che la Provincia si facesse promotrice di un tavolo di mediazione tra la Regione Emilia Romagna, la Direzione della Marcegaglia e i rappresentanti dei lavoratori. Dopo il referendum che ha diviso i lavoratori e lacerato la città, il nostro consigliere Pier Giorgio Poeta, ha tentato, per la seconda volta, di impegnare la Provincia in un'azione di mediazione tra Azienda e lavoratori, ma il PD, a causa dei suoi dissensi interni e della deriva nazionale, ha preferito nascondere la polvere sotto il tappeto e rimandare all'infinito la questione.
Questo fatto è gravissimo e sintomo di una ignavia politica, perchè anziché discutere e tentare di trovare una soluzione su una questione importante che coinvolge l'intero territorio si preferisce dissolvere il ruolo delle Provincia nell'irrilevanza.

Più in generale, è veramente irritante la doppiezza che in questi giorni sta dimostrando il Partito Democratico, da una parte rassicura la CGIL e a parole sostiene la lotta dei lavoratori e della FIOM, dall'altra rafforza la posizione dell'azienda sia con il comportamento dei Sindaci di Forlì e Forlimpopoli e del Presidente della Provincia sia affossando una presa di posizione netta della Provincia.  Insomma, quando le luci delle televisione sbarcano a Forlì, con molta faccia tosta, il PD locale e il Sindaco Zoffoli sono in prima fila, ma quando invece occorre sostenere i lavoratori con atti concreti i piddini si defilano o si schierano con la Marcegaglia.

In una tale situazione, occorre che tutte le forze politiche, che in questi giorni sono state in prima linea nella difesa dei lavoratori dai ricatti dell'azienda, uniscano i propri sforzi e si facciano promotrici, in tutte le sedi e con tutti i mezzi, di un'azione coordinata per dare voce ai lavoratori e per trovare una soluzione che non calpesti la dignità e il futuro degli operai.

Torna su
ForlìToday è in caricamento