Marchi (IV): "A un anno dal voto, la Lega continua a far campagna elettorale. Su aeroporto e medicina nessun merito"

Sull'aeroporto di Forlì, secondo il consigliere Marchi "l'amministrazione Zattini non ha davvero alcun merito"

"E' passato un anno ma la Lega continua a comportarsi come se fossimo ancora in campagna elettorale". Lo dichiara il consigliere comunale Massimo Marchi. "Il corso di laurea in Medicina arriverà a Forlì grazie al lavoro istruito dalla precedente Amministrazione che ha portato il treno fino all'ultimo km - afferma Marchi - poi questo sindaco ha avuto, ad onor del vero, il merito di agire in continuità finalizzando un accordo che era già servito sul piatto. Grazie anche al sostegno di Italia Viva che, a differenza delle altre opposizioni, non ha esitato in Consiglio comunale a votare favorevolmente alla delibera decisiva".

Mentre sull'aeroporto di Forlì, secondo il consigliere Marchi "questa Amministrazione non ha davvero alcun merito. Finchè è stato in carica il governo Conte I, nonostante un forlivese presente in quel Governo, la situazione è rimasta bloccata per veti politici. Poi finalmente, grazie all'emendamento decisivo presentato da Italia Viva alla Legge di Bilancio, come unanimemente riconosciuto e confermato anche dai privati che hanno investito sullo scalo, si sono trovate le risorse economiche necessarie per l'arrivo dei vigili del fuoco al 'Ridolfi'. Tutte questioni che passano sopra la testa del sindaco e ancor più della Lega, che se fosse stato per l’impegno nullo esercitato dal suo partito, dal suo segretario e da tutti i maggiori esponenti locali e nazionale del carroccio, a Forlì avremmo abbandonato da un pezzo tutte le speranze di veder volare aerei nella nostra struttura".

"Noi abbiamo sempre creduto in questa operazione - afferma ancora Marchi - a cominciare dall'impegno totale assicurato dal nostro parlamentare Marco Di Maio, che si è speso e si spende tuttora per aiutare gli imprenditori a far ripartire il nostro scalo. Se il Ridolfi riaprirà i battenti sarà per merito di chi ci ha sempre creduto, di chi ha ottenuto l'emanazione del bando, dei privati che hanno costituito la società di gestione e versato capitali e di chi quotidianamente, senza grancassa mediatica e senza pranzi e cene in spiaggia col leader di turno, lavora per arrivare all'obiettivo". "Suggeriamo alla Lega di continuare a rendersi utile ai forlivesi facendo ciò che ha sempre fatto, nulla", conclude Marchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

Torna su
ForlìToday è in caricamento