Mercatone Uno, il M5S: "Forlì segua l'esempio di Imola con aiuti ai dipendenti in difficoltà"

E' la richiesta di Daniele Vergini e Simone Benini, consiglieri comunali M5S Forlì, al neo sindaco Gian Luca Zattini

Emulare l'esempio del Comune di Imola, a governo 5 Stelle, e dare aiuti ai dipendenti del Mercatone Uno in difficoltà residenti nel suo territorio. E' la richiesta di Daniele Vergini e Simone Benini, consiglieri comunali M5S Forlì, al neo sindaco Gian Luca Zattini. Espongono gli esponenti pentastellati: "La grave situazione di crisi dell’azienda Mercatone Uno è ormai sotto gli occhi di tutti e coinvolge anche la nostra città perchè molti lavoratori dello stabilimento di Bertinoro sono residenti a Forlì, riteniamo quindi molto importante seguire l'esempio del comune 5 Stelle di Imola che ha previsto aiuti ai dipendenti in difficoltà residenti nel suo territorio".

"Pur consapevoli che la nuova giunta di Forlì deve ancora insediarsi, chiediamo al sindaco Zattini di dimostrare nei fatti la volontà di cambiamento più volte dichiarata in campagna elettorale, attivando al più presto gli uffici comunali in questo senso per definire, in collaborazione con le organizzazioni sindacali del nostro territorio, una serie di agevolazioni nei confronti dei dipendenti dell’azienda, in modo simile a quanto fatto a Imola con la sospensione della tassa dei rifiuti per il 2019 e la riduzione delle rette per refezione scolastica, sono piccoli provvedimenti che però possono rappresentare un aiuto concreto per i dipendenti della società che oggi si ritrovano senza lavoro e in attesa di poter accedere agli ammortizzatori sociali - concludono -. Un protocollo che in futuro sarebbe equo estendere a tutte le situazioni di crisi aziendali sul territorio comunale. Sarebbe un bel segnale deliberare questa iniziativa già nel primo Consiglio comunale di questo mandato o comunque nel primo consiglio utile".

In attesa che la situazione si sblocchi anche a Roma, a Imola, dove c'e' la sede storica di Mercatone Uno, sono scattate una serie di misure di aiuto ai lavoratori grazie ad un accordo raggiunto tra l'amministrazione pentastellata del sindaco Manuela Sangiorgi e le organizzazioni di categoria di Cgil-Cisl-Uil. Assieme hanno concordato di sgravare i dipendenti di Mercatone, senza lavoro e senza stipendio, del peso della Tari, delle rette scolastiche, dei ticket sanitari e delle bollette di Hera.

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Tempo di pagelle per gli studenti del "Liceo Classico": oltre 300 i bravissimi con la media superiore all'8

Torna su
ForlìToday è in caricamento