menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce alla Fornero, imbrattati anche i muri di Forlì

La maglietta con la scritta "Fornero al cimitero" sta facendo tristemente moda? Anche a Forlì compaiono scritte sui muri. Avvistato il graffito in viale Vespucci, sul muro adiacente al teatro Testori

La maglietta con la scritta “Fornero al cimitero” sta facendo tristemente moda? Anche a Forlì compaiono scritte sui muri contro il ministro. Avvistato il graffito in viale Vespucci, sul muro adiacente al teatro Testori, subito dopo il sottopassaggio ferroviario, vicino al cancello posteriore di S.Maria del Fiore. Il ministro Elsa Fornero è al centro del dibattito politico italiano proprio per la riforma del mercato del lavoro, in particolare per la modifica dell'articolo 18. Contestatori estremisti si manifestano anche a Forlì.

La scritta “La Fornero al cimitero” è comparsa per la prima volta  in una maglietta indossata da una donna con la quale Oliviero Diliberto, segretario nazionale del Partito dei Comunisti Italiani, è stato beccato da telecamere e fotografi a parlare, suscitando un'indignazione corale.  La sua giustificazione è stata che non aveva notato la scritta sulla maglietta. Il ministro ha commentato subito l'accaduto con le parole “disgusto e sdegno”. Ora la frase della ormai celebre maglietta è comparsa, scritta con una bomboletta nera, anche sui muri di Forlì. La protesta si fa infuocata.   

"Si tratta di episodi da condannare con forza - ha affermato il vice sindaco Giancarlo Biserna -. E a questo proposito è necessario tenere alta la vigilanza da parte di tutti a partire dalle istituzioni e dai cittadini. Martedì mattina daremo immediatamente disposizione ai Vigili di verificarne la consistenza e di cancellarle".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento