rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Morrone (LN): "Stop ai rifiuti extra regionali, non siamo la pattumiera d'Italia"

E' il segretario leghista, Jacopo Morrone, che interviene a margine del polverone sollevato dalla legge di stabilità, in materia di "rete nazionale integrata di impianti di incenerimento"

"Il nostro è un no categorico. No a questa accozzaglia di provvedimenti che incentiva lo smaltimento di rifiuti extra regionali nei nostri inceneritori". E' il segretario leghista, Jacopo Morrone, che interviene a margine del polverone sollevato dalla legge di stabilità, in materia di "rete nazionale integrata di impianti di incenerimento". La salute dei Romagnoli viene prima di tutto", chiarisce Morrone, che rigetta la politica promossa dall'esecutivo Letta in materia di green economy.

"Una politica che tanto "verde" non è, ma che costringe gli impianti di smaltimento regionali, in primis Forlì e Sogliano sul Rubicone, a farsi carico dell'immondizia di altre Regioni. I principi di autosufficienza territoriale e legalità nella gestione e smaltimento dei rifiuti non possono valere solo per noi. E' inaccettabile che si debba sopperire alle lacune gestionali di alcune Regioni, accollandosi costi e ricadute ambientali derivanti dall'incenerimento di rifiuti urbani provenienti da ogni parte d'Italia".

Infine l'auspicio del Segretario leghista che sollecita il Sindaco di Forlì, Roberto Balzani, e il Presidente della Provincia, Massimo Bulbi, a "non indugiare e manifestare la propria contrarietà a questo provvedimento scellerato e senza scrupoli. Non possiamo continuare a porgere l'altra guancia immolando la salute dei nostri cittadini".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morrone (LN): "Stop ai rifiuti extra regionali, non siamo la pattumiera d'Italia"

ForlìToday è in caricamento