Morte di Lotti, Candido (Fds): "Bisognava prevenirla"

Apprendere che un uomo, Franco Lotti, sia morto a causa del freddo nel pieno centro di Forlì ci lascia sgomenti ed indignati.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Apprendere che un uomo, Franco Lotti, sia morto a causa del freddo nel pieno centro di Forlì ci lascia sgomenti ed indignati. In una città che si vuole definire civile questi fatti non dovrebbero accadere e la politica e gli enti locali dovrebbero prevenire queste tragedie, purtroppo però la Politica Istituzionale è impegnata a discutere delle famigerate ronde e non dei problemi delle persone. A fatti avvenuti, poi, sia l’Amministrazione sia il Consiglio Comunale si lavano la coscienza donando l’obolo della carità per i senza tetto, ma i servizi sociali, con l’arrivo del freddo, non avrebbero dovuto – come in tutte le città – già prevederlo? Più grave ancora, d’altronde, è pensare che gli episodi di violenza e criminalità avvenuti, anche di recente, a Forlì debbano essere risolti dalle Ronde quando essi sono la conseguenza della povertà dilagante; le politiche più efficaci per prevenirli sono quelle sociali e non quelle sulla sicurezza. Del resto, da una parte, con le manovre del governo si affamano i lavoratori e le famiglie e dall’altra si pensa di risolvere i problemi legati all’indigenza con la repressione. Il più delle volte però si risponde che mancano i fondi, ma ci chiediamo, per finanziare un baraccone come l’aeroporto, che sta diventando un pozzo senza fondo, i soldi si trovano sempre invece per sostenere i lavoratori in crisi e i più bisognosi non si trovano mai?

 

Torna su
ForlìToday è in caricamento