Venerdì, 15 Ottobre 2021
Politica

Motorizzazione civile, "Evitare la chiusura": FdI interroga il ministro Giovannini

La sede di Forlì, prosegue, costituisce "un punto di riferimento per i residenti e le aziende della zona"

Fare marcia indietro sulla possibile chiusura della motorizzazione civile di Forlì, con accorpamento a quella di Cesena, a cui è prevenuta una comunicazione in tal senso lo scorso giugno da parte del ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili. E al titolare Enrico Giovannini si rivolge con una interrogazione il parlamentare di Fratelli d'Italia Galeazzo Bignami sottolineando che la motorizzazione civile "svolge molteplici funzioni amministrative in termini di attività di verifica tecnico-amministrativa delle normative italiane ed europee che disciplinano il trasporto civile e rappresenta un punto di riferimento per i residenti e le aziende di una determinata area territoriale".

La sede di Forlì, prosegue, costituisce "un punto di riferimento per i residenti e le aziende della zona" e con lo spostamento a Cesena si aumenterebbe "il carico di pratiche amministrative da evadere", creando anche "disagi logistici ai residenti" e "un ulteriore impoverimento per il territorio, dopo la chiusura della sede della Polstrada di Rocca San Casciano". Da qui la richiesta al ministro di "evitare la chiusura della sede della motorizzazione civile di Forlì", specificando quali siano i motivi e se sia prevista "una riorganizzazione volta al potenziamento del personale della sede medesima". In caso di chiusura, invece, Galeazzi si informa su "quale sarà la distribuzione e l'organizzazione del personale attualmente operante". (fonte Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motorizzazione civile, "Evitare la chiusura": FdI interroga il ministro Giovannini

ForlìToday è in caricamento