Nasce a Forlì il comitato di "Cittadini! La rivoluzione liberale"

Nasce a Forlì il comitato di "Cittadini! La rivoluzione liberale". A guidare il comitato locale è Luca Dimasi, attualmente in lizza per le prossime elezioni comunali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Nasce a Forlì il comitato di "Cittadini! La rivoluzione liberale". A guidare il comitato locale è Luca Dimasi, attualmente in lizza per le prossime elezioni comunali con la lista di centro-sinistra Forli Bene Comune. Spiega Di Masi: "Sono già da tempo impegnato nel rilancio di un nuovo modo di fare politica: quello della consapevolezza e della responsabilità, quali unici veri strumenti per costruire una società pienamente aperta, figlia di una coscienza civile fondata sui valori e sull’identità di un liberalismo, che intende affrancarsi dalla retorica di un dibattito pubblico divenuto sempre più sterile e inconcludente".

Sempre Dimasi: "Con la sua recente costituzione, “Cittadini! Forlì” si propone di diventare, quindi, un vero e proprio crogiolo di idee, un luogo di ascolto e di elaborazione di progetti, proposte e ricerche per lo sviluppo di un nuovo movimento politico che deve poter trovare nel recupero e nella riaffermazione dei principi di libertà, eguaglianza e solidarietà il proprio fondamentale e primario obiettivo. Come recita il manifesto del coordinamento nazionale, “insieme, possiamo. Insieme dobbiamo”. Perché è sui cittadini, unici e veri detentori della sovranità, che grava il compito di gettare le basi per una virtuosa gestione di quella che in gergo si usa chiamare macchina pubblica”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento