menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neve, Rondoni (Pdl): "Si paga quello che non è stato speso in prevenzione"

"Si comprende bene che quanto non si è speso prima in prevenzione e programmazione la comunità forlivese lo paga oggi ancora di più per i danni subiti", dice Alessandro Rondoni (Pdl)

«Destano preoccupazione le affermazioni fatte in Consiglio Comunale e le stime dell’Amministrazione sui danni provocati dalla neve e sui diversi anni che occorreranno per la manutenzione di strade, marciapiedi e alberi danneggiati dalle nevicate», ha dichiarato in Consiglio Comunale Alessandro Rondoni, capogruppo Pdl, che ha aggiunto: «Si comprende bene che quanto non si è speso prima in prevenzione e programmazione la comunità forlivese lo paga oggi ancora di più per i danni subiti, provvisoriamente stimati dall’Amministrazione in 9 milioni di euro».

Il Gruppo Consiliare Pdl ha anche chiesto in una mozione che sia convocato al più presto un Consiglio Comunale interamente dedicato all’emergenza neve per dibattere sugli interventi messi in atto, sulle cause dei ritardi, dei disservizi e sulle proposte per un Piano Neve più efficiente. Rondoni, insieme ai capigruppo Udc, Gabriele Gugnoni, Lega nord, Paola Casara, e Destinazione Forlì, Raffaella Pirini, ha anche firmato un ordine del giorno congiunto di tutta la minoranza, respinto dalla maggioranza, in cui si chiedeva «di stanziare 200 mila euro per i danni subiti dagli imprenditori agricoli e di formalizzare l’impegno del Sindaco a richiedere lo stato di calamità naturale per Forlì e, in accordo con i sindaci delle vallate, anche per i Comuni del forlivese».

Il capogruppo Pdl interverrà inoltre sabato 18 al Grand Hotel Forlì al congresso provinciale Pdl cui parteciperà anche l’on. Mario Mauro, capogruppo Pdl al Parlamento Europeo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento