menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nevone 2012, la Lega: "La Regione non dimentichi il terremoto bianco"

Così Ricci e Morrone: "Emergenza neve 2012 e danni per milioni di euro a privati ed enti pubblici. Errani si attivi subito per far arrivare nei territori romagnoli risorse e fondi"

"Emergenza neve 2012 e danni per milioni di euro a privati ed enti pubblici. Errani si attivi subito per far arrivare nei territori romagnoli risorse e fondi per sopperire ai disastri causati dell'eccezionale nevicata del febbraio 2012 e garantire la ripresa produttiva delle imprese locali". Questo l'appello accorato dei due leghisti romagnoli, Paolo Ricci e Jacopo Morrone, (rispettivamente consigliere provinciale della Lega Nord Rimini e segretario provinciale del Carroccio Forlì-Cesena, entrambi candidati alla Camera dei Deputati).

"Il nevone dello corso anno ha causato gravissimi danni sia a privati che ad amministrazioni comunali che nell'immediato dell'emergenza neve si sono accollate i costi straordinari di una calamità naturale senza precedenti, andando ad incidere pesantemente sui rispettivi bilanci comunali - ricordano Ricci e Morrone -. Capannoni collassati, impianti industriali stroncati, strade dissestate, viabilità interrotta, scuole chiuse ed edifici pubblici danneggiati - questo lo spettro delle nevicate dello corso anno. A più di un anno dal nevone che ha travolto le provincie romagnole e fatto collassare interi comparti produttivi con conseguenze devastanti per i livelli occupazionali del nostro territorio, dai palazzi della Regione riecheggia un silenzio assordante."

"I nostri Comuni e i nostri imprenditori sono stati abbandonati e dimenticati!" - tuonano i due leghisti romagnoli - "Ad oggi molte imprese non hanno potuto riprendere l'attività produttiva e hanno dovuto chiudere schiacciate dai danni a strutture e capannoni industriali mentre i Sindaci romagnoli, che per primi hanno dovuto sostenere i costi dell'emergenza neve, fanno i conti ora con imprese locali da saldare e strutture ricettive ancora inagibili."

Infine la richiesta di aiuto dei due rappresentanti del Carroccio: "Così come è stato fatto virtuosamente per i comuni emiliani martoriati dal terremoto, soccorrendoli nel dramma che li ha travolti, anche in Romagna il Presidente Vasco Errani deve intervenire economicamente a sostegno sia dei privati che degli enti pubblici colpiti dal nevone dello scorso anno. Come Lega Nord presenteremo un ordine del giorno da discutere nei Consigli delle nostre provincie romagnole per portare all'attenzione di tutte le forze politiche del territorio le cifre e i danni di questa calamità naturale."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento