rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Politica

'Noi Forlivesi' contro Drei: "La RivolUnione sarà un pasticcio"

Rivolunione, lo slogan che il candidato a sindaco della sinistra Davide Drei ha usato per presentare la sua candidatura, rende perfettamente l’idea di ciò che sarebbe il suo governo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

Rivolunione, lo slogan che il candidato a sindaco della sinistra Davide Drei ha usato per presentare la sua candidatura, rende perfettamente l’idea di ciò che sarebbe il suo governo. L’accostamento di due termini antitetici fusi insieme diventano un ossimoro cioè, come ci spiega l’etimologia oxys (acuto) e moros (sciocco); un’acuta sciocchezza. In poesia può essere incisivo, in politica significa solo l’unione fra passato e presente, la continuità dell’eredità storica. D’altronde chi è corresponsabile dell’isolamento di Forlì, dell’impoverimento strategico della città, dell’avere tolto la speranza e il futuro ai giovani, sostituendo la modernità e l’appoggio all’iniziativa privata con l’assistenzialismo, la carità e la burocrazia è difficile che possa essere visto come l’artefice di quella rivoluzione necessaria a liberare Forlì. Rivolunione è un pasticcio lessicale ma è la rivelazione che con Drei sindaco nulla cambierebbe, continuerebbe il conflitto campanilistico, l’isolamento culturale, l’impoverimento delle risorse strategiche di Forlì. Nessuna politica di sistema per le imprese, servizi costosi ed inefficienti, mondo giovanile e sportivo abbandonati come in questi anni, frazioni ignorate, la sicurezza latente, centro storico morente e iniziativa privata imbrigliata in una selva di norme burocratiche. Rivolunione è un pasticcio, un pantano, una palude da cui ci si può liberare solo con l’alternativa a chi è stato per quindici anni il responsabile di questo disastro e cioè la sinistra comunista prima, cattocomunista e cattedratica poi. Pensare che la rivolunione possa trasformare e rinnovare Forlì è come pensare di far fiorire l’amore coi riti stanchi della noia.


Lista Civica Noi Forlivesi

WIDMER VALBONESI
STEFANO GAGLIARDI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Noi Forlivesi' contro Drei: "La RivolUnione sarà un pasticcio"

ForlìToday è in caricamento