menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non ricandidatura di Balzani, si attiva Forza Italia: 5 punti programmatici

"Noi vogliamo come Forza Italia ribadire con forza che l'unità del Centrodestra la si realizza sui contenuti e a questo proposito indichiamo un percorso fatto di un tempo unico iniziale e preliminare e di 5 atti successivi di carattere programmatico", afferma Lauro Biondi

La politica forlivese è in movimento. La decisione del sindaco Roberto Balzani di non ricandidarsi muove non solo le acque del centrosinistra, ma anche del centrodestra. Forza Italia Forlì, attraverso Lauro Biondi, invoca una serie di tavoli con tutte le forze politiche del centrodestra e, aggiunge, "magari anche altre" per approfondire temi quali l'economia e lo sviluppo; l'ambiente e la gestione dei rifiuti; l'infrastruttura; la sicurezza del territorio; e l'identità della città.

"Saremmo tentati di esprimere solidarietà al I° cittadino di Forlì così impegnato a battersi contro quei poteri forti che hanno sempre trovato nel Pd Emiliano–romagnolo terreno fertile per la produzione dei loro interessi e delle loro speculazioni - esordisce Biondi, del direttivo di Forza Italia Forlì -. Ma non vogliamo scaramanticamente portare male al Sindaco di Forlì, lo invitiamo se vorrà continuare la sua battaglia a fare, magari solo un tratto di strada, insieme a noi. Nei prossimi giorni capiremo meglio se il film di Balzani si interromperà veramente dopo il primo tempo o se si tratti di una recita da intervallo".

"Ma noi siamo Forza Italia, Forza Italia rinnovata, Forza Italia 2.0 - aggiunge Biondi -. Siamo quelli che non rinnegano il proprio passato, quelli che anche a Forlì praticheranno il rinnovamento vero e che si daranno come punto cardinale di riferimento la sostanza e i contenuti". Quindi una frecciatina ai rappresentanti del nuovo Centrodestra, che "hanno sprecato molta retorica e molta ipocrisia. Predicano l’unità dopo essersene andati, ipotizzano soluzioni strategiche rappresentando come da sondaggi non più del 5% dell’elettorato di Centrodestra. Non abbiamo letto alcunché di contenuto e di progettualità per ridare futuro e speranza alla nostra città, una città ripiegata su se stessa e oramai priva di una qualsiasi positività in tutti i settori dell’economia".

"Noi vogliamo come Forza Italia ribadire con forza che l’unità del Centrodestra la si realizza sui contenuti e a questo proposito indichiamo un percorso fatto di un tempo unico iniziale e preliminare e di 5 atti successivi di carattere programmatico - evidenzia Biondi -. Il tempo unico preliminare consisterà nel recarsi fra la gente in tutti i quartieri per  raccogliere idee e per incontrare persone che vogliano impegnarsi come nuova classe dirigente della nostra città".

Sono cinque i capisaldi del progetto/programma di governo di Forza Italia. Come primo punto "economia, sviluppo, ripresa per far crescere la città in tutti i settori (agricoltura, industria, terziario, commercio, con particolare riferimento alla situazione del centro storico e alle condizioni ormai disperate della nostra agricoltura)".

Come secondo punto "ambiente e gestione rifiuti (gli ultimi dati scientifici di cui siamo in possesso  evidenziano un notevole aggravamento della condizione ambientale del nostro territorio; va quindi ripensata l’attuale strutturazione degli inceneritori di Coriano anche attraverso una raccolta differenziata fatta nella più stretta collaborazione coi cittadini per dare loro un vantaggio e non un’ulteriore difficoltà come sta accadendo oggi)".

Terzo punto le "infrastrutture (lotta senza quartiere con la Regione Emilia-Romagna per la riapertura del nostro aeroporto, insieme ad un progetto per le imprese perché possano allocarsi a Forlì offrendo servizi ed aree che oggi sono nel fallimento Sapro)".Quarto punto la "sicurezza nella civiltà dei rapporti con i cittadini che provvengono da altre realtà del mondo (non siamo pervasi da animosità e cultura razzista, ma non possiamo accettare invasioni dei luoghi piú importanti della città di cui devono riappropriarsi i forlivesi, tanto meno momenti di criminalità e malvivenza).

L'obiettivo, come recita il quinto punto, è "costruire un’identità vera e riconosciuta della città di Forlì, creando nella nostra Piazza Saffi un’opera strutturale che consenta la realizzazione di eventi economico-culturali avendo come tema principale la moda e la manifattura forlivese". "Questi - sottolinea Biondi- sono gli aspetti che faranno da spartiacque fra coloro che vogliono conservare uno scenario di povertà e di degrado come quello attuale e quelli che come noi vogliono dare a Forlì un futuro di speranza. Ci auguriamo che con tutte le forze politiche del Centrodestra e magari anche altre si possano comporre nei prossimi giorni tavoli di concreto approfondimento su questi temi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento