Elezioni

Nuova giunta Zattini, fumata grigia: servirà un altro vertice, "ma siamo a buon punto"

Il sindaco si avocherebbe almeno un paio di nomine, ma potrebbero essere anche tre: praticamente certo Vittorio Cicognani per il Bilancio

Nuovo vertice di maggioranza venerdì pomeriggio per definire gli equilibri della nuova giunta comunale di Forlì. E nuova fumata grigia, anche se la svolta potrebbe essere vicina. Alleati della coalizione di centrodestra e sindaco Gian Luca Zattini si sono infatti dati appuntamento per sabato a mezzogiorno e la sensazione è che non si tramuterà in un duello all'ultimo sangue. Le nove tessere del mosaico piano piano cominciano a combaciare. Anche se i protagonisti della trattativa restano piuttosto abbottonati in merito.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

"É stato un incontro ancora interlocutorio, dobbiamo rivederci sabato", conferma il segretario della Lega in Romagna Jacopo Morrone, senza aggiungere molto altro. Proprio il Carroccio ha fin qui insistito per la conferma di entrambi i suoi due assessori uscenti, Andrea Cintorino e Daniele Mezzacapo, incontrando però l'opposizione degli alleati, per uno schema che assegna una poltrona ai leghisti come a Forza Italia, con Giuseppe Petetta verso il bis da assessore. Morrone in merito fa orecchie da mercante ma sottolinea anche che "sabato potrebbe essere una giornata buona. Non so se arriveremo alle deleghe, ma si potrebbe arrivare a un buon punto". Anche perché la rosa dei nomi che circola nelle ultime ore si fa sempre sempre più credibile.

Come potrebbe essere la giunta

Il sindaco si avocherebbe almeno un paio di nomine, ma potrebbero essere anche tre: praticamente certo Vittorio Cicognani per il Bilancio, già assessore con Zattini, mentre la seconda "indiziata" è l'ex presidente di Domus coop Angelica Sansavini. Ballano due o tre poltrone anche per Fratelli d'Italia: al sicuro Vincenzo Bongiorno, papabile nuovo vicesindaco, si aggiungono Emanuela Bassi, in Consiglio negli ultimi cinque anni, e l'assessore uscente Marco Catalano.

Ad occupare una poltrona in giunta per La Civica-Forlì cambia ci sarà Paola Casara, mentre si gioca la seconda Kevin Bravi. La Lega in caso di scelta aut aut potrebbe puntare su Andrea Cintorino per il rispetto delle quote rosa, mentre tra gli azzurri "insidia" Giuseppe Petetta, e la sua conferma, Alberto Gentili. "Siamo a buon punto - ribadisce- Morrone- e anche i rapporti con Fdi sono molto tranquilli". Chi sa che sabato non arrivi allora la fumata bianca dato che è convocato per martedì 2 luglio il primo Consiglio comunale ai Romiti, con all'ordine dei lavori la comunicazione della nuova giunta. (fonte Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova giunta Zattini, fumata grigia: servirà un altro vertice, "ma siamo a buon punto"
ForlìToday è in caricamento