Politica

Nuova stretta per Natale, Di Maio: "Misure siano coerenti e non creino disparità"

In proposito interviene il deputato romagnolo Marco Di Maio, che sta seguendo da vicino l'evoluzione delle norme previste dai vari Dpcm e l'iter parlamentare dei provvedimenti di ristoro.

Nel Governo è in corso un confronto sulle nuove misure da adottare nel periodo natalizio per limitare la diffusione del Covid. In proposito interviene il deputato romagnolo Marco Di Maio, che sta seguendo da vicino l'evoluzione delle norme previste dai vari Dpcm e l'iter parlamentare dei provvedimenti di ristoro.


"Rispetteremo rigorosamente e lealmente le decisioni del governo - afferma - ma riteniamo necessario rivedere le misure sugli spostamenti nelle giornate del 25 e del 26 dicembre e 1° gennaio, sulla base della più rigorosa analisi delle evidenze scientifiche fornite dal Comitato tecnico scientifico. Bisogna farlo con coerenza rispetto alla situazione di rischio reale e garantendo la massima equità di trattamento tra cittadini residenti in comuni di diverse dimensioni".

Secondo il deputato, capogruppo in Commissione Affari costituzionali, Presidenza del Consiglio e Interni alla Camera, "nell'eventualità di nuove restrizioni, occorre mettere subito in campo ulteriori interventi di ristoro economico proporzionati alle perdite di fatturato, anche nei confronti di quelle attività per le quali è attualmente prevista l’apertura".

"La tutela della salute - conclude - è una priorità assoluta, che va accompagnata con la più ampia salvaguardia possibile del nostro tessuto economico e sociale".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova stretta per Natale, Di Maio: "Misure siano coerenti e non creino disparità"

ForlìToday è in caricamento