rotate-mobile
Italia Viva

Nuovo coordinatore territoriale Italia Viva Forlì: è il ventenne Leonardo Gallozzi

Così Massimo Marchi: "Costituiremo dei gruppi di lavoro per elaborare proposte sui problemi concreti del territorio, come la viabilità, il Pug, l’emergenza idrica e tanti altri"

Giovedì si è tenuta l’Assemblea territoriale forlivese di Italia Viva che, oltre a discutere le linee guida dei riformisti forlivesi in vista della prossima Assemblea Nazionale, ha eletto all’unanimità Leonardo Gallozzi come nuovo coordinatore territoriale per la città di Forlì ed i comuni del circondario. Gallozzi, ventenne, è studente di Giurisprudenza all’Università di Bologna, ma anche arbitro di calcio e appassionato di politica. "Sono molto contento che l’assemblea di Italia Viva mi abbia concesso questa opportunità - esordisce -. Spero di ripagare la fiducia in me riposta. Da adesso iniziamo a lavorare seriamente sul territorio, chiunque volesse unirsi a noi è ben accetto.".

L’assemblea, presieduta dal consigliere comunale Massimo Marchi, con la presenza del coordinatore provinciale Tommaso Pirini, ha condiviso anche la proposta  di inviare un documento ai vertici del partito, unitamente agli iscritti del cesenate, al fine di rappresentare le nostre considerazioni e richieste che vanno nella direzione di accelerare il cammino congressuale per radicare su tutti i territori la presenza di Italia Viva.

"La nostra ambizione - prosegue Gallozzi - è essere polo di attrazione e offrire una casa per tutti i liberal-democratici e riformisti che non si riconoscono nei populismi e nelle contrapposizioni ideologiche di destra o di sinistra. Noi non abbiamo cambiato idea, oggi più che mai crediamo nella bontà del nostro progetto e pensiamo che il paese ne abbia bisogno. Per questo motivo le porte di Italia Viva sono e saranno sempre aperte all’ascolto e al confronto con tutti, senza pregiudizi precostituiti".

Ora, conclude Marchi, "costituiremo dei gruppi di lavoro per elaborare proposte sui problemi concreti del territorio, come la viabilità, il Pug, l’emergenza idrica e tanti altri, e sulle quali apriamo un confronto con tutti coloro che sono interessati a partecipare insieme a noi al futuro del nostro territorio. Siamo convinti che questo cammino democratico porterà a costruire proposte innovative e riformiste che potranno essere attrattive e condivise da tanti cittadini che tengono al bene comune della nostra terra".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo coordinatore territoriale Italia Viva Forlì: è il ventenne Leonardo Gallozzi

ForlìToday è in caricamento