Nuovo governo, lettera aperta di Bruno Molea al neo premier Enrico Letta

"Esprimo la mia più alta considerazione per l’impegno che Lei ha profuso nella formazione del nuovo Governo al fine di manifestare un segnale forte di stabilità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

"Esprimo la mia più alta considerazione per l’impegno che Lei ha profuso nella formazione del nuovo Governo al fine di manifestare un segnale forte di stabilità. Condivido le asserzioni del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha sottolineato come questo sia “l’unico Governo possibile” per ottenere la fiducia in entrambi i rami del Parlamento.
 
Ritengo che la composizione del Suo Governo possa affrontare l’agenda delle priorità programmatiche che il Paese attende con trepidazione: l’emergenza economica, le riforme istituzionali, la credibilità della politica. Apprezzo il coraggio lungimirante delle Sue scelte nella formazione della squadra con figure di elevata competenza e con una considerevole rappresentanza femminile in aree di sensibilità pubblica dove operano le più significative espressioni della promozione sportiva e dell’associazionismo sociale.
 
Mi riferisco, in particolare, ai ruoli chiave che possono migliorare la coesione sociale e la qualità della vita nel nostro Paese: pari opportunità, sport e politiche giovanili (Ministro Josefa Idem); integrazione (Ministro Cécile Kyenge); salute (Ministro Beatrice Lorenzin). Sono inequivocabili segnali di svolta che preludono alla riforma ed al rilancio delle politiche di welfare. Attendo con fiducia il completamento della compagine governativa con la nomina dei sottosegretari che auspico siano in sintonia con gli orientamenti dei titolari dei Dicasteri.
 
Nel duplice ruolo di rappresentante del terzo settore e di parlamentare dichiaro a Lei ed al Suo Governo la mia piena disponibilità a cooperare nella prospettiva delle riforme necessarie ed impellenti per dare risposte concrete alle improcrastinabili emergenze economiche e sociali del nostro Paese. Le mie più sincere e deferenti espressioni di stima".

Torna su
ForlìToday è in caricamento