Nuovo governo, Roccalbegni (Pdl): "Apprezzo scelta Napolitano"

"Quale membro del Direttivo Provinciale del PdL, non posso che apprezzare ed approvare la scelta voluta dal Presidente Napolitano"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

"Quale membro del Direttivo Provinciale del PdL, non posso che apprezzare ed approvare la scelta voluta dal Presidente Napolitano. Quello che viene chiamato da qualcuno in modo dispregiativo Governo dell’ “inciucio”, in realtà mi sembra un Governo serio e ben amalgamato. La situazione preoccupante ed altamente a rischio del nostro Paese ha imposto una logica di aggregazione che obbliga politici capaci e di buon senso ad approvare quelle leggi necessarie a far ripartire un’economia stagnante, se non recessiva.
 
Nel territorio di Forlì-Cesena si rispecchia la situazione nazionale: la crisi che morde implacabile, cassintegrati, operai in mobilità, licenziati, aeroporto chiuso, scalo merci di Villa Selva inoperoso, viabilità sofferente, scuole da riammodernare, impongono anche da noi di ragionare a 360 gradi. Il muro di Berlino è caduto da tempo, la voglia di lavorare per il bene del territorio non ha colore e deve superare le logiche partitiche.
 
Personalmente ho apprezzato le dichiarazioni rese alla stampa dal mio coordinatore provinciale Stefano Gagliardi e dal vice-presidente della Provincia Guglielmo Russo. Pur con i dovuti distinguo, ho potuto notare in ambedue una consapevolezza dei problemi che devono essere affrontati e risolti e non è detto che, pur confrontandosi su schieramenti opposti, convergenze e soluzioni non possano essere condivise".
 

Torna su
ForlìToday è in caricamento