Nuovo regolamento rifiuti, Vergini (M5S): "Dal centrodestra atteggiamento codardo"

"Hanno abbandonato l’aula per evitare di votare l’adozione del regolamento di Alea Ambiente", attacca il candidato sindaco, Daniele Vergini

Il Movimento 5 Stelle attacca Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega e parla di "atteggiamento codardo" in Consiglio comunale, chiamato martedì ad approvare il regolamento della tassa dei rifiuti. "Hanno abbandonato l’aula per evitare di votare l’adozione del regolamento di Alea Ambiente - attacca il candidato sindaco, Daniele Vergini -. Un atteggiamento codardo dopo che avevano, per ore, pesantemente attaccato il Pd in Consiglio Comunale su quella delibera tardivamente portata all’approvazione".

"Un metodo spiccio per trovare una facile uscita, visto anche l’avvicinarsi dell’ora di cena, al contrario il Movimento 5 Stelle coerentemente è rimasto in aula consiliare fino a fine seduta che si è protratta fino a quasi le 22 - proseguono i pentastellati -. Nei nostri interventi abbiamo sottolineato la situazione paradossale che si è venuta a creare dove a Forlì il centrodestra polemizza e si mette di traverso, mentre a Meldola il sindaco Gian Luca Zattini invece vota a favore dello stesso identico regolamento, un ragionamento poi ripreso anche dal Pd ma solo dopo che lo avevamo fatto notare noi, con quale credibilità la stessa coalizione di centrodestra dice una cosa e contemporaneamente l’esatto opposto?".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Noi invece siamo rimasti fino alla fine e ci siamo astenuti sottolineando però tutti gli errori commessi dall’attuale maggioranza, a partire dall’aver voluto comprimere in 6 mesi la transizione dai cassonetti ai bidoncini, solo ed unicamente per motivi elettorali, generando inevitabilmente i disservizi che sono sotto gli occhi di tutti, facendo irritare i cittadini e mettendo a rischio tutta l’operazione che sulla carta sarebbe virtuosa e conveniente per tutti, ma che loro sono riusciti a far odiare ai forlivesi - conclude il pentastellato -. Se i cittadini forlivesi ci daranno fiducia alle elezioni di maggio possiamo garantire che il nostro sarà un approccio decisamente diverso, che punterà sull’informazione, sul coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni importanti come questa, che vanno prese senza fretta e senza strumentalizzazioni politiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso arresto cardiaco spezza la vita ad un giovane di 26 anni

  • "Sarà un maxi-supermercato, secondo solo all'iper": i commercianti chiedono di bocciare il progetto

  • Meldola, si lancia nel vuoto e perde la vita: nuova tragedia al ponte dei Veneziani

  • Mentre lavora il giardino di casa la terra restituisce bombe a mano e proiettili: strada chiusa a pochi passi dal centro

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Covid-19, un'altra vittima a Forlì. Nessun contagiato nelle ultime ore e altri 9 guariti

Torna su
ForlìToday è in caricamento