Opposizione accusata di "ingolfare" gli uffici comunali, la replica: "Facciamo solo il nostro dovere"

Arrivano le repliche dei gruppi consigliari di opposizione in Comune alle dichiarazione dei vicesindaco Daniele Mezzacapo che parla di “uno schema pensato a tavolino dalle forze di sinistra"

Arrivano le repliche dei gruppi consigliari di opposizione in Comune alle dichiarazione dei vicesindaco Daniele Mezzacapo che parla di “uno schema pensato a tavolino dalle forze di sinistra presenti in Consiglio comunale che stanno cercando di logorare l'Amministrazione mettendo continuamente in dubbio la legittimità dei provvedimenti adottati e in fase di approvazione. Tale comportamento è iniziato prendendo di mira le pratiche di carattere urbanistico, poi si è rivolto ai lavori pubblici e sta allargandosi ad altri settori”. Secondo Mezzacapo il centro-sinistra “ ostacolare il lavoro degli uffici agitando sospetti o continuando a chiedere l'accesso agli atti

In risposta alle dichiarazioni di Mezzacapo arriva la replica del gruppo consigliare del Partito Democratico: “Mezzacapo pensi a lavorare per la città e a non perdere tempo in inutili comunicati; la campagna elettorale è finita. Apprendiamo con stupore del comunicato stampa dell’assessore Mezzacapo, con cui bacchetta le opposizioni, accusate di svolgere altro se non il loro ruolo: vigilare sull’operato della giunta. Le dichiarazioni di Mezzacapo rappresentano un’inutile perdita di tempo e un atto superfluo, tanto che viene da chiedersi dove i nostri assessori trovino il tempo per tali inutili proclami. Per contro, sono troppe, ancora, le questioni irrisolte e in sospeso: a partire del nuovo 'iper' in via Bertini con riferimento al quale lo stesso Mezzacapo sfugge alle domande dei cittadini e sembra intenzionato a distrarli con queste ridicole accuse alla minoranza”.

Ed infine: “Il tutto corredato da una assoluta assenza di progettualità, tanto che le iniziative di giunta si limitano esclusivamente a portare avanti progetti del passato, giovandosi delle scelte politiche assunte da chi ha preceduto l’attuale amministrazione, vedi i recenti giubili a cui abbiamo assistito alla notizia della svolta green della provincia- Pertanto – concludono i dem - pur essendo abituati alla continua necessità dei nostri assessori di riempire le pagine di stampa, li invitiamo a concentrarsi maggiormente sui tanti nodi ancora da sciogliere, senza soffermarsi su quanto l’opposizione svolge nell’esercizio del suo ruolo di garanzia ed in rappresentanza delle migliaia di cittadini che non han votato questa amministrazione”.

Dello stesso tono anche la nota del gruppo 'Forlì & co': “Sconcertante è prima di tutto la visione del confronto politico che traspare da questo documento. Sembra di capire che il Vice-sindaco si senta investito del potere di decidere cosa è legittimo e cosa non lo è nell'ambito del confronto democratico, e di scagliarsi contro quel diritto allo scrutinio degli atti che è una fondamentale prerogativa delle opposizioni e di cui lui stesso, quand'era consigliere di minoranza, si è avvalso più che abbondantemente. Sconcertante è inoltre il tentativo di “tirare per la giacchetta” i dipendenti del Comune, sulla cui correttezza e professionalità le forze di opposizione mai hanno sollevato dubbi –mentre il partito del Vice-sindaco sì, arrivando al punto di istituire l’ormai famigerata Commissione di indagine sugli affidi. Non è accettabile che gli amministratori del Comune cerchino di nascondersi dietro i propri dipendenti per evitare di rispondere di decisioni e scelte che sono esclusivamente di natura politica”.

“Nell’insieme l’intera faccenda tradisce il palpabile nervosismo dell'Amministrazione di fronte all’arenarsi di alcuni dei progetti annunciati in pompa magna nei mesi scorsi (piano del centro storico, variante per il maxi supermercato di via Bertini) e all'incapacità, giunti ormai ad un terzo del mandato amministrativo, di formulare la minima proposta per il futuro di Forlì. Da parte nostra riaffermiamo di essere pronti a collaborare e a mettere da parte le divisioni in questa fase di difficoltà ma, con buona pace del Vicesindaco, non rinunceremo mai a svolgere quella funzione di controllo e di vigilanza che è propria delle opposizioni e che i cittadini si aspettano da noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento